CONDIVIDI

Nel corso di “Live – Non è la D’Urso” di domenica 6 ottobre, Vittorio Sgarbi si è lasciato andare a una serie di confessioni a luci rosse raccontando la sua relazione con Eva Robin’s, presente anche lei in trasmissione.

Sgarbi ha parlato di un rapporto a tre, con una terza persona, una donna famosissima attualmente deceduta.

Sgarbi ha avuto una relazione con la famosa transessuale che ha commentato in trasmissione:

“Ammiro il tuo fegato, sei uno dei pochi che non lo nascondono. Anzi, hai anche specificato chi faceva cosa, quando l’ho saputo dai media sono rimasta un po’ così”.

“Siamo stati con una morta”, ha commentato Sgarbi.

Ed eccolo che racconta:

“Siamo stati in un rapporto a 3… Lei è una “morta” molto famosa che è stata ospite tua tante volte. Eva Robin’s è una donna. Quello che ha di maschile, non m’interessa. Quella sera andammo con una donna straordinaria, celeberrima, famosissima, bellissima… Io ebbi un rapporto con lei, attraverso il “lui” che è lei. Io misi il “lui” di lei… Non si può dire chi sia ma era più famosa di tutti noi, una delle più famose donne italiane. Io, Eva, la prendo come donna però se la prendo come uomo posso farla introdurre nella donna che era con noi, che però è morta quindi non si può dire chi è! Essendo a tre fu un rapporto più complesso, peccato che la terza persona fosse molto più sfrontata di noi, ma non si possa parlare di lei. È morta, è morta, proprio secca. Non è morta dopo il rapporto, è morta vent’anni dopo. Ho sempre visto Eva Robin’s come donna, l’unica volta che l’ho vista come uomo è stata quella volta lì”.

La D’Urso è rimasta perplessa, mentre la Mussolini, ospite in trasmissione ha commentato:

“Quello non era un trenino, era un Tir”.

Ed ecco la conferma di Eva:

“Ma certo che eravamo in tre. Era una serata da toni da Dolce Vita. Eravamo in via Veneto con questa signora, e poi siamo finiti dentro un albergo”.

 

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here