CONDIVIDI

Una vera e propria storia dell’orrore proviene dalla provincia di Diyarbakir, in Turchia, dove una ragazza di 19 anni, Mutlu Kaya, è attualmente in fin di vita dopo aver ricevuto un colpo di pistola alla testa. Il motivo del gesto, ancora in attesa di conferme definitive, è la sua partecipazione a un talent televisivo turco, Sesi Cok Guzel, su invito di una celebrità folk locale, Sibel Can.

Mutlu, raggiunta e aggredita in casa propria, si trova adesso in terapia intensiva e i medici sono ancora in attesa di capire se sia possibile procedere o meno con l’operazione. Al momento, sono stati fermati quattro uomini, tra cui il suo fidanzato, un 26enne che, pur respingendo l’accusa di tentato omicidio, non nega la sua contrarietà sin dal primo momento alla partecipazione della 19enne allo show, a braccia scoperte, davanti a un pubblico di milioni di persone.

Mutlu aveva già ricevuto minacce di morte, dopo la puntata di Sesi Cok Guzel che lha vista protagonista, risalente al mese scorso: eccola nella performance che ha poi dato il via a un’incredibile e assurda spirale di violenza. In un paese che fatica tremendamente a emanciparsi da alcune irriducibili briglie di inciviltà e barbarie.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here