CONDIVIDI

Durante la quinta edizione delle Blind Audition del talent canoro “The Voice of Italy“, Raffaella Carrà improvvisa un simpatico siparietto, esibendosi in diretta nel suo “Tuca Tuca” assieme al rapper Emis Killa.

L’occasione arriva subito dopo l’esibizione di Erika Finotti, la simpatica cheerleader che colpì la Carrà non solo per le sue doti canore, ma anche per il vestito che lasciava intravedere l’ombelico. E così parte un excursus storico su questo famosissimo singolo che Raffaella Carrà aveva cantato nel lontano 1971. Subito dopo, terminato il filmato, in diretta parte la musica del famoso singolo, e la Carrà si alza dalla poltrona rossa pronta a cimentarsi con il ben noto balletto. E chi tra i giudici poteva cimentarsi con lei se non Emis Killa?

Ma il rapper sembra avere un modo tutto suo di interpretare le movenze del balletto: un modo che si può definire quasi “a stile libero“, con le braccia in avanti. La Carrà abbandona quindi l’impresa di insegnargli le sue mosse quasi subito, una volta visto che il rapper è intenzionato ad andare per conto suo.

E così, dopo una risata generale, le Blind Audition proseguono normalmene con le audizioni degli altri concorrenti.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here