CONDIVIDI

Siamo quasi al termine della terza puntata di “The Voice of Italy“, quando sul palco durante le Blind Audition si presenta Agnese, una simpatica pin up che si fa chiamare “Ines Boom Boom“.
Agnese è appassionata di anni Venti e Trenta e di “burrosità!”. Infatti, dietro le quinte, così si presenta: “Sono qui per portare un concetto estetico: siamo belle come siamo“. Porta il brano “A night like this” di Caro Emerald, ma, a detta dei famigliari che l’hanno accompagnata, non sembra riesca a cantarlo al massimo, come suo solito.

E infatti, tra i giudici, non si gira nessuno. Il primo ad esprimersi è Max Pezzali: “Ho sentito più cantato e meno interpretato, mi serviva qualcosa tipo peggiori bar del Sudamerica“. Raffaella Carrà così continua, rammaricata: “Se ti avessi visto… Non ero sicura, non sono stata convinta solo dalla voce, ma tanti auguri“.

Un grande peccato per questa simpatica e pittoresca cantante. Un po’ di delusione per Ines Boom Boom, (che dice di esserci rimasta male, anche se sempre con il sorriso sulle labbra): la simpatica pin up lascia così il palco di The Voice of Italy e, con lui, anche questa straordinaria opportunità.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here