CONDIVIDI
Telecom Italia bilancio 2016

Il consiglio di amministrazione di Telecom Italia ha approvato i conti preliminari dello scorso anno e il nuovo piano triennale che prevede ben 11 miliardi di euro di investimenti.

Per quanto riguarda i risultati dell’attività in Italia, proprio gli investimenti nel 2016 sono stati pari a 4,6 miliardi di euro per le reti in fibra e per quelle Lte, con coperture rispettivamente del 60 per cento e del 96 per cento.

Nel quarto trimestre il fatturato del gruppo ha toccato i 5,09 miliardi di euro, con un incremento del 3,5 per cento, con un ricavo medio per utente aumentato a 13,3 euro al mese a fronte dei 12,8 euro al mese dell’analogo periodo del 2015.

Con riferimento ai dati del mercato domestico nel 2016, i ricavi sono stati pari a 15 miliardi di euro, con un incremento dello 0,1 per cento rispetto al 2015.

Per quanto riguarda il fatturato da servizi per la telefonia mobile, risulta pari a 4,6 miliardi di euro, con una crescita dell’1,4 per cento.

Positivi anche i dati relativi ai clienti Broadband e Ultra-Broadband, con una crescita di 158 milioni di euro nel 2016 ed un incremento del 6,8 per cento.

Molto bene anche il fatturato di International Wholesale in rialzo del 2,8 per cento a quota 1,3 miliardi di euro.

Con riferimento alla controllata Tim Brasil, il management del gruppo ha reso noto che saranno ridotte le spese in conto capitale nel corso dei prossimi tre anni da quota 12,5 a 12 miliardi di real, con un risparmio quantificato a 2 miliardi di real il prossimo anno. I ricavi nel 2016 sono diminuiti dell’1,7 per cento a quota 4,04 miliardi di real, con un utile superiore alle stime del mercato ferme a quota 239 milioni di euro.

Flessione anche per il debito di 2,2 miliardi di euro a quota 25,1 miliardi di euro.

Piazza Affari ha accolto positivamente i risultati di Telecom con un incremento di circa 3 punti percentuali dopo la diffusione dei conti.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here