CONDIVIDI

Il mercato immobiliare è cambiato molto nel corso degli ultimi mesi e rispetto all’anno scorso. In particolare va detto che ad essere cambiata è la richiesta di case, o meglio la richiesta di chi cerca una casa.

In effetti, se prima le domande riguardavano il settore residenziale in aree cittadine, ora si richiedono elementi più precisi. Tra questi, ad esempio il fatto di cercare abitazioni vicino ad aree verdi oppure vicino a farmacie e supermercati. La pandemia infatti ha modificato molto il settore immobiliare.

 

 

Mercato immobiliare: i cambiamenti rispetto all’anno scorso

 

 

Il mercato immobiliare ha subìto molti cambiamenti, soprattutto a causa della pandemia. Cambiano le esigenze delle persone, che infatti puntano soprattutto su case grandi, in modo che nel caso ci fosse un nuovo lockdown, la maggior parte della famiglia potrebbe stare in una sola casa.

Oltre a questo, si sottolinea che ad essere molto richieste sono anche le case vicino ad aree verdi, come parchi. Da sottolineare poi la vicinanza a supermercati o anche a farmacie.

In questo modo infatti tutto ciò potrebbe essere sempre a portata di mano e non si dovrebbero giustificare spostamenti troppo lunghi, sempre nel caso di lockdown. Indipendentemente da questo però, dato che la pandemia è ancora in atto, le persone cercano di spostarsi il meno possibile e avere vicino supermercati o farmacie può essere molto utile.

 

Gli altri cambiamenti

 

Ad essere cambiate però non sono solo le esigenze delle persone che cercano case da acquistare o in affitto. Piuttosto, ci sono anche individui che cercano uffici, soprattutto per lo smart working. A volte infatti alcune persone sentono il bisogno di trovare concentrazione in un luogo dedicato solo al lavoro, mentre a casa non riescono a concentrarsi. Per questo, sta aumentando anche la richiesta di uffici. I cambiamenti nel settore immobiliare non sono pochi e ora anche questo ambito è in fase di ripresa.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here