CONDIVIDI

Il settore del matrimonio ha subìto delle gravi perdite per via del Coronavirus. Sebbene però i cali siano in alcuni casi addirittura del 100% e in media dell’80%, ci sono tante coppie che approfittano di questo momento di stallo per cercare di organizzare al meglio le loro future nozze. Molti futuri sposi si fermano anche a pensare a come sarà l’arredo della sala di ricevimento, o meglio a come richiederlo.

In tanti infatti pensano a quale sia la tonalità migliore per le tovaglie oppure ad eventuali fiocchi o anche ai segnaposti. Insomma, ci sono tanti dettagli a cui pensare.

 

Matrimonio: ecco l’arredo della sala di ricevimento

 

Il settore del matrimonio ha sofferto durante il periodo del lockdown e anche nel momento successivo. La ripresa infatti, come in realtà per tutti i settori, è lenta e graduale, ma piano piano sta avvenendo. Oltre a questo, va detto che molte coppie stanno aspettando che la situazione migliori ancora di più per sposarsi.

In effetti, alcuni preferiscono organizzare con calma ogni minimo dettaglio e attendere che la pandemia finisca. Organizzare le nozze non è semplice e tra le tante cose a cui pensare vi è anche l’arredo della sala. Si devono scegliere i colori delle sedie, degli accessori, dei fiori, ma non solo.

 

Le altre caratteristiche a cui fare attenzione

 

Un consiglio è quello di non esagerare con i colori e anche se il ristorante oppure la location scelta chiederà agli sposi come desiderano arredare l’ambiente, c’è da dire che l’ideale sarebbe optare per colori tenui. Alcuni scelgono due tonalità e quella più accesa serve solo per gli accessori, come ad esempio per il colore dei tovaglioli o dei segnaposti. Oltre a questo, si può pensare anche a dei tableau che riprendano le colorazioni scelte, così come a ghirlande eleganti oppure a segnaposti speciali. Un altro consiglio sarebbe scegliere una tematica, in modo da richiamare nell’arredo quelle caratteristiche.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here