CONDIVIDI

Pippo Baudo festeggia i suo 60 anni di televisione.

Un traguardo incredibile per uno dei personaggi più amati della storia della televisione nostrana.

Pippo si racconta sulle pagine di Ansa: “Il mio programma del cuore è Novecento, riuscimmo a coniugare cultura e spettacolo. Era inizialmente un esperimento nel pomeriggio di Rai3 ed è diventata una grande trasmissione. Tutti i più grandi venivano ospiti spontaneamente. Sarebbe bello fare un’edizione Duemila”.

Poi la parola passa a Teresa De Santis che racconta: “essere arrivata alla direzione di Rai1 è il momento più alto della mia carriera e farlo, festeggiando questo compleanno di Pippo… non ci avrei mai creduto”.

“Domani sera sarà un momento di storia e un momento di identità. Pippo Baudo ha inventato la cultura pop, ha avuto la capacità di coniugare alto e basso, ha fatto la storia”.

Baudo la incalza e commenta: “Ho lavorato con spirito formativo nei miei confronti. Crescevo io, crescevano i miei programmi. Io studiavo e ciò che studiavo lo mettevo nei miei programmi che sono stati tantissimi. Dedico questa festa che Rai1 ha voluto a Pippo Caruso: mi ha dato tanto e la sua assenza mi pesa ogni giorno di più, come tanti amici che se ne sono andati troppo presto”

Baudo è un vero e proprio pezzo da novanta della storia della televisione italiana, pari ai grandi nomi, da Mike Buongiorno a Raffaella Carrà.

Eccolo ancora che si racconta: “Ero curioso, andavo a cercare personaggi carini nelle sagre paesane. Allora la tv era da fondare, l’Italia, all’epoca, era generosa nella provincia. Un’Italia che andrebbe rivisitata. Anni fa feci Il Viaggio, un programma molto bello. Qualcosa da scoprire ancora c’è e questo è il compito principale della Rai, deve scovare i nuovi, gli altri possono prendere i prodotti già pronti ma la Rai no. La Rai è servizio pubblico, è la Rai, deve mischiare la cultura popolare, l’alto e il basso. Non è vero che la cultura fa paura: se si allargano i concetti, se si popolarizza la cultura, può diventare un elemento indispensabile”.

Parole che dimostrano grande intelligenza e saggezza quelle di Baudo, al quale non possiamo che fare un grande augurio per il suoi 83 anni e i 60 anni di televisione!

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here