CONDIVIDI

La serata di oggi, venerdì 15 gennaio 2016, farà tornare indietro nel tempo alcuni fra i più nostalgici. Italia 1, infatti, trasmetterà alle 21:10 in prima serata Fast & Furious, il primo episodio della famosa saga, uscito la bellezza di 15 anni fa.

Ormai siamo arrivati all’episodio numero 7, e soprattutto negli ultimi anni la saga è stata al centro delle attenzioni a causa della tragica morte di uno degli attori, Paul Walker, proprio in un incidente automobilistico; comunque, tornare indietro nel tempo potrebbe far piacere ad alcuni degli appassionati, che sicuramente non si perderanno questo appuntamento.

Approfittiamone tutti insieme, quindi, per rivelare alcune curiosità e retroscena che non tutti conoscono di Fast & Furious.

Il film, uscito nel 2001, è stato diretto da Rob Cohen, e oltre ai più conosciuti Paul Walker e Vin Diesel, vi avevano preso parte anche Michelle Rodriguez, Matt Schulze, Jordana Brewster, Rick Yune, Chad Lindgerg, Thom Barry e Ted Levine.

Per quanto riguarda le musiche, invece, l’album dal titolo omonimo The Fast and The Furious ha raggiunto la posizione numero 7 nella classifica del Billboard 200 e ha ricevuto il disco di platino sia negli Usa che in Canada nel 2002.

Allora, così come in tutti gli episodi successivi, avevano affascinato i numerosi veicoli che erano stati utilizzati: tra quelli che più avevano esaltato gli spettatori nel primo film vengono ricordate ancora oggi la Dogde Charger nera del 1970 di Dom, e la Toyota Supra arancione di Brian.

Forse non tutti sanno che all’interno del film, anche il regista Rob Cohen ha fatto una veloce comparsa: è stato inserito, infatti, un suo cameo nel quale interpretava il ragazzo che consegnava le pizze.

Fast & Furious

Sempre all’interno del film, in una scena girata a casa Toretto, si intravede per qualche secondo una televisione che sta trasmettendo Dragon – La storia di Bruce Lee, altra pellicola girata dallo stesso Cohen.

La frase “Vivo la mia vita a un quarto di miglio alla volta” pronunciata da Dom è stata ripresa poi anche per un altro film, dal titolo Torque – Circuiti di fuoco, questa volta girato da Joseph Kahn, ma sempre sulla scia di Fast & Furious.

Fast & Furious

La stessa frase, è apparsa nella scena finale del film, successivamente ai titoli di coda, nel momento in cui l’inquadratura si concentra su Vin Diesel, alias Dom Toretto, alla guida di una Chevrolet Chevelle SS rossa per le strade del Messico.

Fast & Furious

Il primo capitolo della saga, inoltre, che è stato filmato da luglio a ottobre del 2000, è costato all’incirca 38 milioni di dollari, ma ne ha incassati più di 200 mila in tutto il mondo, anticipando quindi il successo che anche i seguenti episodi avrebbero continuato a ottenere.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 × uno =