CONDIVIDI

Star Wars – Il risveglio della Forza è ormai nelle sale e, ammettiamolo, non ha riservato così grandi sorprese. Ma a qualche giorno dalla prima proiezione salta fuori una chicca interessante. Uno dei rumour più insistenti riguardava Daniel Craig: si vociferava che il James Bond uscente avesse preso parte al film con un breve cammeo.

L’attore aveva smentito categoricamente più volte, rispondendo a un intervistatore “perché mai dovrei perdere tempo a fare una cosa del genere? Diamine, interpretare la comparsa in un altro film!“, ma Simon Pegg, che ha vestito i panni dell’alieno Unkar Plutt, l’aveva tradito: parlando con un giornalista che cercava di scoprire quale sarebbe stato il suo ruolo aveva negato di aver interpretato uno Stormtrooper ma si era lasciato scappare un’aggiunta inappropriata: “Oh, non ho interpretato uno Stormtrooper. Daniel Craig sì! … Questo non avrei dovuto dirlo“.

Oggi possiamo dirvi che Daniel Craig è davvero nel cast. Come avete fatto a non farci caso? Il suo volto non si vede ma la sua voce si sente, ovviamente gli anglofoni l’avranno riconosciuto, per noi l’easter egg era obiettivamente introvabile. Il biondo James Bond ha interpretato lo Stormtrooper a guardia di Rey quando la ragazza è legata nell’astronave del Primo Ordine. La giovane cerca di usare la Forza per convincerlo a slegarla, ma il primo tentativo non ha successo e lo Stormtrooper esclama: “ti legherò più stretta, feccia che vende rottami“. Fortunatamente al secondo tentativo il trucco riesce e Rey riesce a sfuggire.

image

E come ha fatto Abrams a convincere Daniel Craig? In realtà non ha dovuto convincerlo, sembrerebbe sia stato Bond in persona a chiedere al regista una parte “segreta”. A favorire il “processo” è stata una fortunata coincidenza: Spectre è stato girato in parte negli studi Pinewood di Londra, non molto distante da dove veniva girato il kolossal della Lucasfilm.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here