CONDIVIDI

L’appassionata e avvincente serie televisiva italiana ambientata a Catania che raccoglie sempre più successo e ascolti tra i telespettatori è arrivata al quarto imperdibile appuntamento. Squadra Antimafia 6 ci regala sempre nuove emozioni. Il temerario vicequestore Domenico Calcaterra e la formidabile squadra Duomo si avvicineranno sempre di più alla cattura di Filippo Da Silva: il cattivissimo fuggirà, però, di nuovo. Le ricerche e le indagini della squadra continueranno instancabilmente ancora per diversi episodi.

Abbiamo lasciato alla fine dello scorso episodio il terribile De Silva intenzionato a far rapire Rosy Abate per riportarla sul luogo dell’omicidio del figlio recentemente assassinato dal boss catanese Achille Ferro. De Silva necessita che la donna riesca a recuperare la memoria e ricostruire gli avvenimenti della sua vita e della sua attività mafiosa per sottrarle importanti informazioni per i piani della misteriosa organizzazione Crisalide.

C_2_foto_304368_image

Dopo la decaduta della famiglia Ragno, Veronica Colombo è in estremo pericolo ma invano la sorella tenta di dissuaderla: invece di costituirsi alla polizia la donna vigliaccamente fugge con Saro ed Ettore. Nel frattempo l’irrazionale Calcaterra raggiunge Rosy Abate e costringe Filippo Da Silva alla fuga. La donna è in condizioni pessime ma riesce in qualche modo a contribuire alle indagini della Duomo. Decide poi di entrare in convento probabilmente alla ricerca di un po’ di tranquillità.

Il finale del quarto episodio di Squadra Antimafia 6 si concluderà positivamente per i collaboratori di Calcaterra: informazioni verranno fornite da parte di Lorenzo Arceri, ex uomo della malavita, ricercato da De Silva, diventato un collaboratore di giustizia. Tutte le informazioni di cui dispone la Duomo saranno sufficienti per incastrare definitivamente Filippo De Silva, scoprire i piani dell’organizzazione Crisalide e del giudice corrotto Pulvirenti che ne muove le fila?

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here