CONDIVIDI

Sarà per l’innata simpatia unita all’esuberanza in campo e davanti alle telecamere o sarà per quel nome, Sossio Aruta, ma una volta sentito, non lo dimentichi più. L’ex calciatore professionista, nato a Castellammare di Stabia nel dicembre del 1970, noto per la partecipazione al reality calcistico Campioni (stagione 2005-2006), torna in TV, come corteggiatore a Uomini e Donne. Aruta è apparso infatti oggi nella puntata del programma condotto da Maria De Filippi.

Sossio Aruta, l'ex idolo trash di 'Campioni' a 'Uomini e Donne'

Senza la criniera da Re Leone (come infatti veniva chiamato in campo), Sossio appare chiaramente invecchiato rispetto alla prima esperienza televisiva, dove anche per merito della Gialappa’s band e di Mai dire campioni, era divenuto un piccolo idolo trash. Per rinfrescarci la memoria, ecco “il meglio di” Sossio Aruta durante la permanenza nel programma Mediaset, attraverso l’esilarante commento della Gialappa’s.


Sossio Aruta ha esordito da calciatore nel Sant’Antonio Abate alla fine degli anni ’80: da lì in poi una trafila senza fine che lo ha portato a vestire una ventina di maglie, tra cui quella di Pescara, Ascoli, Savoia, Taranto e Frosinone, oltreché, ovviamente, quella del Cervia di mister Ciccio Graziani, i cui battibecchi con Aruta erano diventati un cult.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here