CONDIVIDI

Una città, quattro amiche, un numero infinito di uomini, sei stagioni, 94 episodi, due film, un prequel e circa quindici anni di stile. Sì, per chi non l’avesse capito stiamo parlando di “Sex And The City”, la serie tutta al femminile che dal 1998 è diventata un must non solo per gli appassionati di serie tv ma per un’intera generazione di donne che, a Carrie, Samantha, Miranda e Charlotte, si sono ispirate. Abbiamo riso con loro, pianto con loro, condiviso le loro scelte e arrabbiate per quelle sbagliate. A oltre quindici anni dalla prima messa in onda sulla HBO, “Sex and the City” è diventato un cult della serialità americana e le sue protagoniste delle vere icone di stile nonché attrici famosissime. Ma come sono diventate oggi le star che hanno reso la serie e i due film successivi dei veri successi di pubblico?

Quattro amiche a NY

Le quattro protagoniste di “Sex and the city”, anche passati i quaranta (o forse i cinquanta, ma non si dice), rimangono delle vere icone di stile. Oltre che averle riviste nei due film nati dalla serie, Sarah Jessica Parker ha girato recentemente alcune pellicole come “Che fine hanno fatto i Morgan?” (2009) con Hugh Grant e “Come fa a far tutto?” (2011) con Pierce Brosnan.

I grandi amori

Tra gli attori maschili protagonisti della serie, abbiamo recentemente rivisto in tv Chris Noth, ovvero Mr.Big, nei panni di Peter Florrick in “The Good Wife” e David Eingenberg, Steve di Miranda, nel ruolo del pompiere Christopher Herrmann in “Chicago Fire”.

Gli ex

Tra gli ex invece ha fatto numerosi film l’attore John Corbett, Aiden nella serie, tra cui “Il mio grosso grasso matrimonio greco” (2002), “Quando meno te lo aspetti” (2004) e “Nata per vincere” (2004) con Hilary Duff.

Gli amici

L’attore Willie Garson, l’amico gay di Carrie, Stanford, ha invece interpretato un ruolo importante nella serie con Matt Bomer “White Collar” nei panni di Mozzie.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here