CONDIVIDI

Raffaella Mennoia racconta Temptation Island, che dopo Uomini e Donne l’ha vista alla guida del principale reality estivo.

La Mennoia omaggia Maria De Filippi dalla quale dice di aver imparato moltissimo, e inaugura una possibile carriera nel mondo della televisione e della direzione di trasmissioni di successo.

Tutto quello che so sulla tv l’ho imparato da Maria, lavoro con lei da ventiquattro anni. Ho iniziato come redattrice, è una persona che insegna molto. Ogni volta capisco qualcosa in più grazie a una sua considerazione o sottolineatura”,

La nuova edizione di Temptation Island, un tempo fanalino di coda del mondo reality, ha ottenuto un successo incredibile, tanto da sorprendere la stessa Mennoia e, in generale la produzione.

Un bel colpo per Raffaella le cui quote potrebbero salire di molto dopo il risultato ottenuto.

Temptation Island appartiene a tutti, ci rivediamo in queste storie sia se le abbiamo vissuto direttamente che indirettamente.”

Poi commenta sulle accuse di trash che la trasmissione ha ricevuto.

“Possono pensarlo ma ci vedo poco di trash. E’ una parola diventata di moda, sono coppie reali che si mettono in gioco e mettono alla prova i loro sentimenti. Se uno esplode tira una sedia, può succedere, quello è trash? Io non mi sento offesa.”

Un grandissimo successo inaspettato quello di Temptation Island, con una stagione che ha visto saltare numerose coppie, una addirittura prima della prima puntata!

Tra teorie del complotto che vedono alcuni dei concorrenti aver inscenato tradimenti per diventare famosi, e veri e propri drammi che anno visto saltare matrimoni e promesse di amore eterno, Temptation Island si dimostra un esperimento sociale interessante, capace di mettere alla prova rapporti vicini alla fine, e magari di rassodare quelle coppie sul punto di rompere, ma che in realtà non lo vogliono davvero.

Per la Mennoia, un lasciapassare nel mondo dell’intrattenimento televisivo.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here