CONDIVIDI

E’ scontro aperto tra Wanda Nara e Maxi Lopez.

Dopo il divorzio i due non hanno fatto altro che insultarsi utilizzando social e interviste.

Naturalmente Instagram è protagonista di questa pratica negativa dove l’ex calciatore si diletta a postare stories e commenti contro la ex.

Comportamenti che dovrebbero essere controllati e forse dar vita a punizioni legali, ma che vengono invece incoraggiate dal social, che guadagna sull’attività e dai followers che danno man forte agli insulti del calciatore nei confronti della ex.

Questa volta arriva una stories davvero pesante dove l’ex calciatore scrive:

“Non dovrebbe essere definita una donna, tanto meno una madre”

Secondo il giocatore, la Nara sta utilizzando i figli come vendetta verso di lui.

Le parole sono piuttosto gravi e potrebbero addirittura incitare alla violenza contro la Nara.

Il giocatore ha rimosso rapidamente la stories, fatto sta che il suo contenuto è stato visualizzato da migliaia di persone.

Una situazione fuori controllo che mostra il lato oscuro dei social e la malattia culturale che questi portano nella popolazione.

La cosa più grave è che nessuno abbia pensato di sospendere l’account di questo pesonaggio, tanto meno i fan di dissociarsi dalle parole violente che ha utilizzato.

La Nara non ha risposto alle pesanti accuse.

Continua la sua normale vita ignorando i continui commenti.

La spettacolarizzazione di vicende familiari difficili, così la pubblicazione (e poi rimozione, cosa che dimostra come lo stesso calciatore si sia reso conto della gravità delle sue parole) di commenti non meditati potrebbero avere conseguenze anche gravi nel mondo reale.

Nel frattempo i social continuano a crescere, polarizzando le opinioni, diffondendo fake news e creando situazioni fuori controllo come questa.

Staremo a vedere se ci saranno delle conseguenze alle parole molto forti utilizzate contro Wanda Nara.

E chi sa se Maxi Lopez tornerà o meno sui suoi passi.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here