CONDIVIDI
Paola Perego si difende e accusa

Paola Perego parla per la prima volta dopo le tante polemiche che hanno travolto la sua trasmissione “Parliamone Sabato” e che la Rai ha deciso di chiudere a seguito della discussione sui motivi per cui scegliere una donna dell’est.

La conduttrice ha dichiarato di stare male e di sentirsi messa in mezzo in una cosa molto più grande di lei. La Perego sottolinea che soprattutto sta male per tutte quelle persone che si sono fidate di lei e che l’hanno seguita in questo programma ma che ore resteranno senza lavoro: ‘Sono disorientata, questa è la parola giusta. Ancora non me ne rendo conto di quello che sta accadendo. Non mi merito questa violenza, io credo di essere una brava persona’.

La stessa Paola Perego è stata attaccata dai vertici Rai di non aver fatto bene il suo lavoro ma la sua preoccupazione al momento non è per lei ma per per tutte quelle persone che lavorano con lei, in quanto ‘guadagnano due lire ed ora veramente avranno problemi a pagare l’affitto, perché non è che gli stipendi Rai proprio ti permettono di navigare nell’oro’.

La presentatrice sottolinea che è stata messa in mezzo in qualcosa di molto più grande, sottolineando che ‘c’è gente che ha bestemmiato, intervistato il figlio di Totò Riina facendogli l’altarino, abbiamo visto in televisione qualunque cosa. Era un gioco. È scoppiata la bomba, ma la bomba non c’è’.

Non manca il riferimento al marito, Lucio Presta, che ha protestato contro la Rai, con la Perego ammettere che forse è troppo scomodo.

Accusata di essere sessista, la Perego nega e sua volta accusa la Rai di una certa incoerenza, in quanto gli argomenti vengono sempre approvati prima di essere messi in onda.

Restate sintonizzati con noi di blogdicultura per conoscere le ultime notizie di tv, gossip e spettacolo.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here