CONDIVIDI

Ci avviciniamo alla fine della fiction Non è stato mio figlio e nuovi scottanti rivelazioni sulla famiglia Geraldi ci attendono nel settimo episodio in onda domenica 17 aprile, in prima serata, su Canale 5. Dopo aver scoperto che il misterioso Carlos è in realtà il figlio illegittimo di Gustavo, tutti i Geraldi si mettono sulle tracce dell’uomo prima che riesca a portare termine la sua vendetta.

Messa sotto pressione, Edda (Teresa Acerbis) attira Anna (Stefania Sandrelli) alla villetta in mezzo al bosco. Qui le racconta finalmente tutta la verità: la madre di Carlos, sua figlia Maira, si è suicidata dopo essere stata abbandonata da Gustavo Geraldi che, per mettere tutto a tacere, aveva pagato la ragazza in cambio del silenzio. Edda mette così sotto scacco Anna, proponendole uno scambio: lei le darà il figlio di Barbara (Benedetta Gargari) a patto che i Geraldi vendano l’azienda di famiglia. Cosa farà Anna? Sacrificherà l’azienda per riavere il figlio della nipote defunta?

Nel frattempo Loris (Vincenzo Peluso), il proprietario del Bimbastar, sempre più ossessionato da Nunzia (Adua Del Vesco) e dall’odio che prova nei confronti di Andrea (Gabriel Garko), decide di vendicarsi: mostra, quindi, a Pietro (Bruno Eyron) il filmato manomesso, facendogli credere che sia stato proprio lo zio il responsabile della morte di sua figlia. Come se non bastasse Andrea deve affrontare l’ennesimo ostacolo alla sua felicità, quando Rebecca, la sua ex, comunica a Nunzia la notizia della sua gravidanza.

La trama si complicherà ulteriormente quando Anna si troverà davanti ad un’altra inaspettata e sconcertante verità che rimescolerà ancora una volta tutte le carte in tavola.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here