CONDIVIDI

“Nonostante tutto la vita è bella”. Con questo titolo è stato presentato da Le Iene nella scorsa puntata del 10 aprile il servizio sulla storia di Max, che all’età di 17 anni è stato colpito da una rara forma di Parkinson giovanile. Oltre a raccontare di questa grande sofferenza, il servizio ha dimostrato soprattutto che nonostante le grandi difficoltà, la malattia e le lotte continue, Max ha saputo reagire, proseguendo la propria vita con dignità e voglia di fare, grazie anche al suo lavoro in una pescheria.

Terminata la puntata, il programma di Canale 5 ha continuato a seguire Max, così come migliaia di spettatori che hanno contattato direttamente Le Iene per poter essere in qualche modo d’aiuto. Da anni Max era in attesa di un’operazione molto importante che avrebbe potuto cambiargli la vita, e proprio grazie all’aiuto del programma e di tutti coloro che si sono interessati alla sua storia, nella giornata di ieri Max è stato sottoposto a quell’operazione.

Dalla pagina ufficiale de Le Iene arrivano alcune notizie rassicuranti: l’operazione è andata bene e per il momento non resta che aspettare, dal momento che la situazione è molto delicata. La forza di volontà e la voglia di vivere di Max non hanno limiti, e per tutti quelli che volessero essere d’aiuto, il programma Mediaset ha creato un indirizzo apposito (nonostantetuttolavitaebella@gmail.com) a cui scrivere per ricevere informazioni e per augurare un in bocca al lupo carico di speranza al grande Max.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here