CONDIVIDI

Stasera al via Non è stato mio figlio, fiction di Canale 5 con Gabriel Garko, che si preannuncia l’ennesimo successo del bell’attore reduce dall’esperienza a Sanremo 2016 al fianco di Carlo Conti. Se del ricco cast “capitanato” da lui e da Stefania Sandrelli s’è parlato a lungo in questi giorni, un nome spicca sugli altri per ciò che ha fatto nella sua carriera, ed è quello di Eric Roberts.

Fratello maggiore della celebre Julia, Eric è salito alla ribalta col ruolo di Ted Brancoft in “Destini”; da lì in poi il passo verso il successo è stato breve, con l’esordio al cinema in una serie di ruoli fortunati. Tra questi quello in “A 30 secondi dalla fine” al fianco di Johnny Depp, che gli vale anche una candidatura agli Oscar.

Nonostante un avvio molto promettente però la carriera di Eric Roberts da lì in poi ha subito una brusca frenata, che l’ha costretto ad accontentarsi di parti minori e a ricominciare pian piano dalla televisione. Tra i ruoli più riusciti in questa fase, quello del rivale del Dottore nella celebre serie tv britannica “Doctor Who” e quello di Eric Thompson in “Heroes”.

Nel 2012 inizia la collaborazione con la tv italiana, quando entra a far parte del cast de “L’onore e il rispetto” diventando presenza fissa nella prima stagione per poi tornare nella quarta, interpretando un boss mafioso.

Nel frattempo un curriculum arricchito da una serie di breve partecipazioni in grandi pellicole, da “Il Cavaliere oscuro” di Nolan a “Vizio di Forma” di Anderson.

Adesso si rimette in gioco col ruolo particolarissimo dello Zio Giovanni in “Non è stato mio figlio”, figura ambigua e misteriosa che avrà una parte importante nelle dinamiche della serie.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here