CONDIVIDI

Hanno deluso le aspettative le prima due puntate di “Non è stato mio figlio”. E nemmeno la presenza del divo del piccolo schermo Gabriel Garko è riuscita nell’impresa di risollevare gli ascolti della fiction di Canale 5. Per rimediare al mezzo flop, anche per la prossima settimana è previsto così un doppio appuntamento. La terza puntata andrà così in onda martedì 22 marzo, in prima serata, mentre il quarto episodio, il giorno dopo, mercoledì 23 marzo. Ma veniamo al dettaglio delle anticipazioni della nuova puntata di “Non è stato mio figlio”.

Andrea Geraldi (Gabriel Garko), dopo essere stato accusato della morte di Ornella (Maylin Aguirre), la ballerina del Bimbastar amica di Gina (Daria Baykalova), viene portato in commissariato per essere interrogato dagli agenti che stanno indagando sul caso e si trova così costretto a fornire un alibi per essere scagionato. Durante l’omicidio infatti Andrea si trovava con l’ex fidanzata Rebecca (Anna Favella), mentre subito dopo ha trascorso tutta la notte con Nunzia (Adua Del Vesco). Ma se Nunzia è ormai dalla parte dell’uomo, non si può forse dire lo stesso per Rebecca, ancora sconvolta per essere stata lasciata da Andrea.

Intanto, mentre Anna (Stefania Sandrelli) e suo figlio Roberto (Massimiliano Morra), si chiedono sempre più angosciati cosa stia succedendo alla loro famiglia e chi sta complottando nell’ombra, la piccola Carlotta (Aurora Giovinazzo) decide di aprirsi con loro, raccontando del suo rapimento e del nome che ha sentito pronunciare da una delle due donne che l’avevano portata via da scuola con l’inganno: Carlos (Stephen Kaefer). “È Carlos che ci odia”, dice Carlotta. E come abbiamo visto nella scorsa puntata, Carlos è anche in combutta con la madre di Rebecca. La ragazza si farà influenzare da sua madre a mentire o invece confermerà l’alibi del suo ex fidanzato?

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here