CONDIVIDI

Anita Ekberg è morta. L’attrice svedese, 84 anni, se n’è andata questa mattina, nella clinica San Raffaele di Rocca di Papa, vicino Roma, nella quale era ricoverata da lungo tempo. Miss Svezia nel 1950, l’attrice – il cui vero nome è Kerstin Anita Marianne Ekberg – era celebre in tutto il mondo per quel suo disinvolto bagno nella fontana di Trevi insieme a Marcello Mastroianni, in una delle scene più iconiche del capolavoro di Federico Fellini, “La Dolce Vita”.

Bellezza nordica e temperamento combattivo sono le carte vincenti della Ekberg che dalla Svezia si trasferisce molto presto ad Hollywood dove, nel 1953, debutta con il film “Abbott e Costello Go to Mars” di Charles Lamont. A questa prima prova seguiranno altre tra cui il ruolo da protagonista in “Artisti e modelle” accanto a Jerry Lewis e Dean Martin e in “Hollywood o morte” di Frank Tashlin, film che le vale un Golden Globe come migliore attrice emergente.

Soprannominata “The Iceberg” nell’ambiente, la svolta vera e propria per l’attrice svedese sarà con la partecipazione in “Guerra e Pace” di King Vidor. Poi l’arrivo in Italia dove comincia la lunga e felice collaborazione con Federico Fellini. Oltre a “La dolce vita” infatti, la Ekberg compare in altri tre film del maestro: “Boccaccio 70” (1962), “I clown” (1970), “L’intervista” (1987). Ultime apparizioni sullo schermo: “Bambola” (1996) di Bigas Luna, “Il nano rosso” (1998) di Yvan Lemoine e in tv, la fiction “Il bello delle donne” (2005).

Ma è la scena de “La dolce vita” in cui Anita fa il bagno nella fontana di Trevi resta il frame simbolo e più leggendario di tutta la sua carriera.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here