CONDIVIDI
Luke Perry morto ictus

Dopo la notizia dell’ictus, ci troviamo purtroppo a scrivere della morte di Luke Perry.

L’icona dei teenagers degli anni 90, diventato famoso nel suo ruolo di Dylan di Beverly Hills 90210, si è spenta a causa di un ictus al quale non è sopravvissuto.

Dopo un primo ricovero in stato di coscienza, Luke Perry è deceduto in ospedale nonostante il coma farmacologico indotto per cercare di salvare la situazione.

Grande lutto nel mondo del cinema e delle serie tv, una morte che tocca anche il mondo della commedia italiana dove Perry viene ricordato da Jerry Calà e da tanti altri personaggi dell’epoca.

«Sono scioccata, ho il cuore spezzato. Sono devastata». Queste le parole di Shannen Doherty (Brenda). «Ho così tanti ricordi di Luke, che sono impressi per sempre nel mio cuore e nella mia mente. Luke era un uomo intelligente, silenzioso, umile e con un cuore d’oro. Mi è stato vicino durante la mia battaglia contro il cancro e ci siamo riavvicinati, più anziani e saggi, ma quel feeling fra noi è rimasto intatto», continua la Brenda della serie tv.

«C’è un affetto speciale che lega le persone che hanno fatto un percorso insieme come noi. Mi mancherà ogni giorno, ogni minuto, ogni secondo».

Anche Leonardo di Caprio commenta la morte del collega:

«Luke Perry era un artista generoso e di incredibile talento. È stato un onore riuscire a lavorare con lui. I miei pensieri e le mie preghiere vanno a lui e ai suoi cari».

Poi le parole di Zerling, lo Steve, da sempre amico e collega di Perry. I due erano legati da una forte amicizia:

 «Caro Luke, terrò stretti per sempre i ricordi di quello che abbiamo fatto insieme negli ultimi trent’anni. Dio, ti prego, riserva un posto accanto a te per lui, perché se lo merita».

Una grande tragedia che colpisce il mondo del cinema e delle serie tv. Una morte prematura di un personaggio amato, non solo per le sue doti attoriali ma anche per la sua persona.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here