CONDIVIDI
Jimmy il fenomeno

Volto onnipresente della commedia italiana che fu, con 150 film all’attivo, Jimmy il Fenomeno è morto nella casa di riposo dove viveva.

Nei suoi film aveva lavorato con attori del calibro di Totò e Aldo Fabrizi, senza dimenticare tutto il cast che orbitava intorno alla commedia sexy degli anni 70. Personaggio unico caratterizzato dalla vista strabica e la risata da iena, Jimmy il fenomeno ha recitato in pellicole come ‘Il monaco di Monza’, ‘Fantozzi’, ‘La liceale nella classe dei ripetenti’, ‘Fico d’Indià, ‘Il bisbetico domato’, ‘I fichissimi’, ‘Innamorato pazzo’, ‘Acqua e sapone’ e il ‘Il ragazzo di campagna’.

Il mondo della commedia, dopo la dipartita del grande regista Vanzina, dice addio anche a Luigi Origene Soffrano, meglio noto come Jimmy il Fenomeno. L’attore è deceduto a 86 anni.

Poco tempo fa in un’intervista per Adkronos aveva racontato la sua situazione:”Mi trovo bene, e ho anche una piccola pensione sociale e d’accompagnamento ma detratte le tante spese di assistenza mi restano solo 120 euro al mese. Devo pur vivere. Per questo con mio fratello Mario e un amico, abbiamo chiesto un aiuto economico ai miei fan su Facebook, e ora puntiamo al sussidio Bacchelli”.

Jimmy il fenomeno era nato nel 1932 a Lucera, la sua carriera era iniziata invece nel 58 con un film di Vasile. Ha recitato con Sordi, Villaggio, Toto’, Edwige Fenech e tanti altri volti noti del cinema italiano.

Rifiutà anche una collaborazione con Fellini, che avrebbe forse potuto donargli un ruolo indimenticabile, al momento della domanda però, era impegnato con uno dei tanti Pierino, che per anni lo portarono nelle case dei telespettatori.

Un volto della commedia italiana di indiscutibile importanza, di quella commedia popolare che ancora oggi delizia gli spettatori su tv regionali, scene su Youtube e riproposizione di quel cinema di intrattenimento, a volte trash a volte più profondo e interessante che purtroppo è svanito.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here