CONDIVIDI
Miriana Trevisan accusa Giuseppe Tornatore

Miriana Trevisan, a seguito dello scandalo Weinstein, aveva denunciato di essere stata molestata in passato ed ora escono i primi nomi: Giuseppe Tornatore e Massimiliano Caroletti, quest’ultimo marito di Eva Henger.

Di recente la ex ragazza di “Non è la Rai” ha rilasciato un’intervista a Vanity Fair ed ha accusato il regista Giuseppe Tornatore. Quest’ultimo avrebbe tentato di baciarla contro la sua volontà a un colloquio di lavoro, un fatto avvenuto più di 20 anni fa.

Miriana Trevisan a tal riguardo ha dichiarato: ‘Vent’anni fa, andai negli uffici di Giuseppe Tornatore. Era un appuntamento che mi aveva organizzato il mio agente. Non era un provino, ma un primo incontro in vista di un film in lavorazione, La leggenda del pianista sull’Oceano. C’era una segretaria che mi accolse ma poi se ne andò. Rimanemmo soli. Dopo qualche tranquilla chiacchiera sul film, quando ci stavamo salutando, il regista mi chiese di uscire con lui quella sera per andare a mangiare una pizza. Io risposi che avevo già un impegno, lo ringraziai e mi alzai per andarmene. Lui mi segui fino alla porta, mi appoggiò al muro e cominciò a baciarmi collo e orecchie, le mani sul seno, in modo abbastanza aggressivo. Riuscii a sfilarmi e scappai via’.

Miriana Tevisan fa anche il nome di Massimiliano Caroletti, oggi marito di Eva Henger.

A tal proposito rivela di essere stata scelta in passato per un ruolo da protagonista nel film “Bastardi” ma i suoi continui rifiuti al produttore, ovvero Caroletti, l’avrebbero relegata a un ruolo di secondo piano.

La Trevisan ha raccontato:  ‘Avevo fatto un regolarissimo provino con il regista Andres Maldonado. Mi presero e io, per prepararmi al ruolo, che era da co-protagonista, presi un coach per studiare il copione, investendoci tempo e denaro. Peccato che anche quella fu una delusione. Il produttore, Massimiliano Caroletti, mi diede il tormento per giorni. Lo rifiutai in tutti i modi. Un bel giorno mi chiamarono per dirmi che il copione era cambiato: avevano tagliato quasi tutte le mie scene’.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here