CONDIVIDI

Intervistato, Mauro Corona torna sulla vicenda Berlinguer che l’ha visto espulso dalla trasmissione dopo le sue lamentele nei confronti della collega.

“Ho rilasciato un’intervista al Fatto Quotidiano dopodiché la Bianchina se l’è presa e ha pensato bene di epurarmi. Lasciamo stare Berlusconi e l’editto bulgaro, di editti ce ne sono stati anche adesso… A me è dispiaciuta una cosa: avrei voluto finire le due puntate e chiedere scusa per le mie intemperanze”.

Sono stato epurato – continua prendendoci gusto – però con questo vorrei che CartaBianca andasse avanti bene”.

Poi si fa più potetico:

Se “un discorso è come l’amore, non si può interrompere a metà. Quando ho detto ‘Non vedo l’ora che finisca’ l’ho detto perché mi sentivo usato male, ma non perché io mi creda Dio o una potenza intellettuale, volevo esser usato per i problemi della povera gente”.

Racconta poi di come Bianca Berlinguer, nonostante la rottura tra i due, abbia provato a chiamarlo:

Mi ha detto che voleva chiarire e io le ho risposto ‘Ha già chiarito martedì’. È stata una scelta sua, benissimo. Non sono un uomo che si vendica. Sono disponibile e con molta umiltà mi piacerebbe partecipare all’ultima puntata di CartaBianca: le voglio bene e vorrei chiederle scusa in pubblico”.

Mauro Corona si dimostra quindi ben più mansueto di quello che sembra.

Del resto, nonostante qualche bisticcio, il rapporto con la Berlinguer era ottimo e i due sono stati una delle coppie tv più interessanti dell’intera stagione.

In mezzo a un livello davvero basso dell’intrattenimento del 2018/2019, Mauro Corona e Bianca Berlinguer hanno saputo divertire, informare e affrontare diverse tematiche in modo intelligente.

Del resto Corona non è l’ultimo arrivato, ma uno scrittore noto per i suoi libri e non solo per l’eccentricità del suo personaggio.

Staremo a vedere se tra i due potrà tornare a regnare la pace.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here