CONDIVIDI

Nonostante un riavvicinamento alla Berlinguer, Mauro Corona non tornerà in tv nel suo canonico spazio.

“Quello che mi resta da vivere voglio passarlo sulle mie montagne a fare scalate, leggere libri e a volte scriverne qualcuno”, ha dichiarato Mauro Corona in una nostra intervista a FqMagazine.

A quanto pare Corona non ha intenzione di tornare a Cartabianca, anche se molti sostengono che le cose possano cambiare.

Corona vuole tornare alle origine e puntare ai suoi libri e alla sua vecchia vita.

“In tv ci vado solo per vendere qualche copia in più dei miei libri, e per parlare come un cane sciolto. Purtroppo in quest’epoca se non vai in televisione nemmeno una moglie sa che è morto il marito. Io ho avuto una vita tormentata, piena di disgrazie, quindi ci sono andato anche per vanità, per dire ‘io esisto.’ Ma noi non viviamo una vera democrazia, non puoi parlare davvero liberamente. Quando ho provato ad attaccare Zingaretti dicendo fosse peggio di Renzi, spesso nelle trasmissioni mi hanno silenziato”.

Corona non sopporta le censure e vuole essere libero di dire ciò che vuole.

Nel frattempo però fa un passo indietro e commenta:

“Io non sono una bella persona. Ho un passato da alcolista, ho combinato un sacco di guai, ho una serie di pendenze giudiziarie tra cui interruzione di funzione religiosa. Presi il parroco a calci perché stava raccontando bugie”.

Maurizio Corona a quanto pare ha deciso di restare saldo sulla sua decisione.

In molti sono però gli spettatori che lo rimpiangono e vorrebbero un ritorno del personaggio in tv.

Dal canto suo Corona è probabilmente disposto a tornare solo se sarà lasciato libero di esprimersi senza badate a etichette e regole televisive.

Corona è un personaggio spontaneo e, di conseguenza, impossibile da controllare come vorrebbero i vertici Rai e la direzione del programma.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here