CONDIVIDI

Una serata di grandi emozioni quella che si è appena conclusa a Masterchef 4: Viola e Fabiano, due tra i più amati tra i concorrenti, hanno dovuto lasciare la gara. E’ rimasto invece Filippo, uno tra i più odiati. Sfide creative e di strategia, con un’altissima dose di sentimento.

I top della serata

La prima parte della puntata si è svolta con ironia e gentilezza, anche da parte dei giudici, che si sono dimostrati aperti con Silvana e Chiara, in preda alle difficoltà. Lacrime per l’uscita di Fabiano, che ha conquistato l’abbraccio di Carlo Cracco. La bontà ha fatto centro.

I flop della serata

Viola ha avuto una vera caduta di stile: troppa agitazione e la solita voce rotta l’hanno accompagnata nella sua eliminazione. Ma era prevedibile: come precisa il pubblico, che ci fa una vegetariana in una gara di cucina? Guarda caso è caduta proprio sugli alimenti a lei sconosciuti.

Il peggio

Una prova in esterna coinvolgente, che ha visto inaspettatamente cadere la squadra rossa, capitanata da Filippo, a causa del pessimo pastone di pesce e lische servito agli ospiti. Ma il peggio deve ancora arrivare: Silvana fa notare l’errore e tutti si schierano contro di lei con atteggiamento ipocrita, per poi supportarla quando cerca di demolire il caposquadra. Oltre al pessimo piatto, anche l’incoerenza è di cattivo gusto.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here