CONDIVIDI

Stasera alle 21.05 appuntamento su Rai 3 con Marilyn, opera biografica incentrata sul mito di Marilyn Monroe, diretta dal regista Simon Curtis.

Il film. uscito nel 2011, prende spunto dl testo “Il Principe, la ballerina e io” pubblicato nel 1995 da Colin Clark allora aiuto regista del film “il principe e la ballerina” interpretato per l’appunto da Marilyn e Laurence Olivier.
Marilyn rappresenta il periodo in cui la Monroe si trova sul set de “Il principe e la ballerina” in Inghilterra nel 1956, dividendosi tra il lavoro e la luna di miele con il marito, il commediografo Arthur Miller. Quando il marito per impegni lavorativi deve lasciare l’Inghilterra, Colin Clark accompagna l’attrice in un viaggio per conoscere meglio Londra e l’Inghilterra, facendola allontanare un po’ dallo stress lavorativo. Durante il tour, Clark si innamora della bella Marilyn.

Il film si aggiudica apprezzamenti positivi e viene mostrato in anteprima al Festival di Cannes del 2011. Il cast è di alto livello: Marilyn è interpretata da Michelle Williams, Laurence Olivier da Kenneth Branagh, Colin Clark da Eddie Redmayne, Premio Oscar per “La teoria del Tutto”. Presenti anche altre star come Judi Dench e Emma Watson.

'Marilyn': quello che c'è da sapere sul biopic con Michelle Williams

L’interpretazione sensibile e profonda di Michelle Williams nei panni di Marilyn Monroe, procura all’ex Jen di Dawson’s Creek due premi: un Golden Globe nel 2012 come migliore attrice protagonista (categoria comedy/musical), un Indipendent Spirit Award come migliore attrice protagonista e una nomination come migliore attrice protagonista agli Oscar 2012.

La Williams riveste perfettamente il ruolo della grande star con le sue forme morbide e il biondo platino dei capelli. Ma non solo: riesce ad entrare in sintonia con la personalità complicata e profonda di una grande attrice ma soprattutto donna quale la Monroe.

Michelle Williams, classe 1980, conosce la fama quando riveste i panni di Jen Lindley nella seguitissima serie Dawson’s Creek tra la fine degli anni ’90 e il principio dei 2000. Da lì in poi una carriera in ascesa, recita accanto ad attori come Jake Gyllenhaal, Anne Hathaway, Leonardo DiCaprio, Ryan Gosling, Cate Blanchett e lavorato con registi come Martin Scorsese (in Shutter Island, 2010).

La sua vita ha conosciuto il dolore quando la morte prematura del compagno Heath Ledger, attore australiano, avvenuta per un mix letale di farmaci, la lasciò nel 2008 da sola con la figlioletta, nata nel 2005 da quella stessa relazione. Michelle non ha mai voluto raccontare quel dolore per preservare la figlia, ma dopo qualche anno, durante la promozione del film Blue Valentine, lasciò trapelare in un’intervista tutto lo sconforto che le provocò quella perdita. Nonostante ciò, ha saputo rialzarsi e diventare una delle attrici più richieste nel panorama hollywoodiano.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here