CONDIVIDI

Il commissario Montalbano è di certo il personaggio meglio riuscito di Luca Zingaretti. Il poliziotto siciliano più amato del piccolo schermo, nato dalla mente geniale di Andrea Camilleri.

Eppure quando è lontano dal set, Luca smette la maschera da burbero che indossa per esigenze di copione e si trasforma in un dolcissimo papà.

Diventato genitore dopo i cinquant’anni, Luca Zingaretti stravede per Emma e Bianca, figlie sue e della moglie, l’interprete napoletana Luisa Ranieri.

«Ora voglio godermi le mie bambine», ha confidato l’attore romano. Detto, fatto.

Dopo una stagione professionale intensa e ricca di soddisfazioni, in cui la serie poliziesca è andata in onda su Raiuno ha collezionato ascolti da record, l’attore si rilassa al mare accanto alle sue principesse.

Quando può lui è con la famiglia, e quando è una bella giornata di sole Luca ne approfitta per organizzare un pranzo sulla spiaggia .

E di certo non si fa trovare impreparato, perché lui si sente proprio a suo agio.

Del resto è stato lui stesso ad ammettere: «Sono grandi gioie quelle che le bambine mi danno».

Quando è insieme alle sue figlie si prende cura di ogni singolo dettaglio, da ottimo padre premuroso quale è.
Per Zingaretti l’educazione delle bimbe viene al primo posto e lui non lascia alcun gesto al caso.

«Sono un papà molto affettuoso, però i paletti sono necessari: i bambini si sentono rassicurati. Il mio metodo è questo: i “no” sono no e i “sì” sono sì, e i “forse” possono diventare sì o no. Così fin da piccoli, i figli imparano a metabolizzare le frustrazioni».

In questi giorni Zingaretti è impegnato sul set per i due nuovi episodi de Il Commissario Montalbano che la Rai dovrebbe mandare in onda nella primavera del 2018 e che i milioni di fan attendono con trepidazione.

Come dargli torto!

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here