CONDIVIDI

Continua a impazzare la Star Wars mania, e le chicche sull’argomento riguardano anche personaggi insospettabili. L’ultima riguarda Leonardo DiCaprio: sapevate che Anakin Skywalker avrebbe potuto avere il suo volto?

A rivelarlo è stato proprio l’attore, durante un’intervista rilasciata a ShortList per promuovere The Revenant, film che ha già fatto parlare molto di sè e che potrebbe fruttargli l’ennesima candidatura all’Oscar (e chissà che finalmente non sia la volta buona).

George Lucas offrì a DiCaprio il ruolo di colui che sarebbe diventato il temibile Darth Vader (al secolo Anakin Skywalker) per Star Wars: Episodio II – L’attacco dei Cloni e Star Wars: Episodio III – La vendetta dei Sith. Ma Leonardo DiCaprio fece il suo gran rifiuto: “Non mi sentivo ancora pronto per fare questo salto. Non in quel periodo“.

“Quel periodo” sono i primi anni del duemila, anni in cui George Lucas era pronto per cominciare le riprese de “L’attacco dei Cloni” mentre Leonardo DiCaprio era reduce dal successo mondiale di Titanic, colossal che lo aveva trasformato in uno dei giovani attori di Hollywood più richiesti e amati, sopratutto dagli adolescenti, per Lucas offrirgli la parte di Anakin sarebbe stato appunto il modo più efficace per votare alla causa della Forza una nuova importante fetta di pubblico.

Leonardo DiCaprio però disse no e, come sappiamo, Hayden Christensen prese il suo posto (rivestendo un ruolo che non gli portò poi molta fortuna per la sua carriera futura). Ma questa non è stata l’unica occasione in cui DiCaprio decise di tirarsi indietro: sempre nella stessa intervista ricorda di aver rifiutato il ruolo di Robin in Batman Forever (assunto poi da Chris O’Donnel) e di Spider-Man (venne “rimpiazzato” da Tobey Maguire). Scelte che si possono definire “coraggiose”, almeno dal punto di vista commerciale, (soprattutto nell’ultimo caso) ma dopo aver rivestito un ruolo così iconico in Titanic, si può ben capire la sua ritrosia a interpretare certi ruoli.

Sul finire dell’intervista Leonardo DiCaprio ha anche ricordato con affetto i suoi primi ruoli: Arnie in Buon Compleanno Mr. Grape e Toby in Voglia di ricominciare (entrambi del 1993). “A volte mi commuovo rivedendoli, mi sento di nuovo quel ragazzino. Sono solo incredibilmente felice di aver avuto questa possibilità. Tanti momenti su quei set me li ricordo come se fosse ieri, lavorare con gente come De Niro e Depp a quell’età è praticamente vincere alla lotteria“.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno × 1 =