CONDIVIDI

Tessa è entusiasta di sposare Ruggero, ma Marzia non approva assolutamente accusando la povera sorella di volerlo sposare solo per i suoi soldi. Inizia così la settima puntata de Le tre rose di Eva 3.
Nel frattempo Alessandro si reca da Edoardo in carcere chiedendo ulteriori chiarimenti, ma il Monforte si ritroverà a confessare un duplice omicidio, di cui uno riguarda proprio la madre di Aurora, Eva Taviani. Alessandro lascia il fratello detenuto augurandogli di marcire in cella; ma Edoardo prima di lasciarlo inizia ad agitarsi urlandogli contro il nome di Davide: “È la chiave di tutto. È Davide la chiave di tutto”.
Marzia invece continua a vedere di nascosto il medico, il quale sembra essere follemente innamorato di lei nonostante la sua indole malvagia. Poco dopo infatti si reca a Pietrarossa per visitare Aurora, e tra un inganno e l’altro riesce ad ottenere la firma della giovane Gori spiegandole che attraverso la grafia dei pazienti sarebbe riuscito a risalire ad alcune anomalie psicofisiche. Ma Davide capisce il tranello del professore e lo insegue inveendo contro di lui con calci e pugni.

Tessa continua a sognare il grande giorno coinvolgendo anche le sorelle e Alessandro. La sera, prima di andare a letto, ad attenderla nel giardino di Pietrarossa, trova Ruggero che le rinnova i suoi sentimenti proprio il giorno prima delle nozze.
L’indomandi Veronica accompagna Livia alla macchina su cui era stata nascosta dopo il rapimento, e ad aspettarla trova un nuovo personaggio che la convincerà a salire per recarsi al matrimonio di Ruggero e Tessa.

Manca poco al momento solenne, quando Massimo decide di appartarsi con Tessa pregandola di non sposarsi perché Ruggero non è l’uomo che fa per lei, piuttosto lui potrebbe renderla veramente libera e felice come merita. Ma niente e nessuno potrà cambiare la decisione di Tessa, infatti la ragazza attende il suo Camerana in chiesa, il quale nel frattempo viene ostacolato lungo il tragitto, che lo avrebbe dovuto portare all’altare, da un’auto scura su cui viaggiava imbavagliata Livia Monforte. Così Ruggero decide di vendicarsi incoraggiato dai sequestratori, puntandole una pistola dritta al cuore. La ucciderà?
Subito dopo si reca in Chiesa dove Tessa lo sta attendendo con ansia e finalmente pronunciano entrambi il fatidico sì. Al ricevimento sono presenti anche Marzia, accompagnata dal medico di Aurora. Quest’ultima, improvvisamente accusa forti dolori di testa, così Alessandro, dopo aver scoperto che la povera Aurora assumeva dei forti ansiolitici, prescritti tra l’altro dal medico, decide subito di riportarla a casa.

Durante la notte, Alessandro si rende conto che Davide, nel buio più assoluto, ha lasciato la villa per raggiungere la casetta sull’albero. Intenzionato a scoprire una volta per tutte quali misteri nasconde il ragazzino, Alessandro decide di seguirlo. Nel frattempo in casa, Aurora è tormentata da presenze vestite di rosso che la seguono: la protagonista decide di prendere con sé la piccola Aurora e portarla nel suo letto con l’intento di proteggerla dalle oscure presenze di cui non conosce l’identità.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here