CONDIVIDI

“La grande bellezza” torna in tv per il ciclo “Premium Cinema Premiere – I Superfilm di Canale 5”.
Il film di Paolo Sorrentino – meritevole di aver riportato in Italia nel 2014 l’Oscar al Miglior film straniero dopo 16 anni da “La vita è bella” di Benigni – verrà infatti trasmesso questa sera 8 febbraio in seconda serata (ore 23.10) su canale 5.
Fiumi di parole sono stati spesi per il film con Toni Servillo, Carlo Verdone e Sabrina Ferilli. Se ancora non l’avete visto, Canale 5 vi offre questa sera l’opportunità di farlo.
In ogni caso, abbiamo raccolto per voi 5 curiosità che forse non conoscevate su questo film.

CITAZIONI LETTERARIE

Il film si apre con una citazione tratta da “Viaggio al termine della notte” di Louis-Férdinand Céline, che introduce il concetto di “viaggio” narrato ne La grande bellezza: “Viaggiare è molto utile, fa lavorare l’immaginazione … Il viaggio che ci è dato è interamente immaginario: ecco la sua forza, va dalla vita alla morte”.

Sorrentino ha inoltre dichiarato di essersi ispirato nella stesura della sceneggiatura a Gustave Flaubert, lo scrittore francese che aveva intenzione di scrivere un romanzo sul nulla, senza attacchi esterni, che si regga da se stesso con la forza stessa dello stile; un romanzo che non avrebbe quasi un soggetto o che almeno dove il soggetto sia quasi invisibile”.
E questo è ciò che Paolo Sorrentino ha in qualche modo fatto: un film che rinuncia ad una trama complessa per svilupparsi in un susseguirsi di scene intrise di coscienza, di vita reale ma anche di sogno, e di bellezza, potente e invasiva.

E ancora, Jep (Toni Servillo) durante una conversazione dice “Chi sono io? C’è un romanzo che inizia in questo modo”: il riferimento è al romanzo di Andrè Breton “Nadja”, che racconta in maniera introspettiva l’incontro tra lo scrittore e una donna; la parte centrale del film, che si occupa del rapporto tra Jep e Ramona (Sabrina Ferilli), attinge ampiamente da questo romanzo.

SCENE TAGLIATE

Durante la fase di montaggio, a causa di motivi legati alla già consistente lunghezza del film, il regista Paolo Sorrentino è stato costretto ad eliminare alcune scene.
Si tratta di due scene con protagonisti gli attori Giulio Brogi e Fiammetta Baralla (i cui nomi compaiono comunque tra i ringraziamenti nei titoli di coda): la scena con Giulio Brogi lo vedeva interpretare i panni di un anziano regista maestro di cinema a colloquio con il protagonista Jep, mentre nella scena poi tagliata, l’attrice Fiammetta Baralla interpretava l’anziana madre di Sabrina Ferilli.

RIFERIMENTO A MARINA ABRAMOVIC

Nella parte iniziale del film troviamo la controversa scena in cui l’attrice Anita Kravos interpreta il ruolo di Talia Concept, una provocatrice performance artist che nuda si esibisce andando sbattere contro il muro e lasciandosi tramortita.
Intervistata da Jep e non riuscendo a spiegare a quest’ultimo “cosa sia una vibrazione”, dice di offrire al suo pubblico solo “fuffa impubblicabile”.
Il personaggio di Talia Concept è chiaramente ispirato all’artista serba Marina Abramovic, che si autodefinisce “madre della performance art” ed è famosa per le sue particolari esecuzioni ai limiti dell’impossibile.

IL CAMEO DI SORRENTINO

Durante una scena è possibile intravedere tra le comparse Paolo Sorrentino, impegnato in un cameo nel suo stesso film.
A girare la scena al suo posto, l’amico Gianfranco Rosi (regista vincitore del Leone d’oro a Venezia con “Santo GRA”).

TRA I 1001 FILM DA VEDERE PRIMA DI MORIRE

Un classico della letteratura cinematografica è il libro “1001 movies you must see before you die”, ovvero “1001 film da vedere prima di morire”, del produttore cinematografico Steven Schneider. Una lista che ogni anno, dal 2003, viene integrata con film degni di essere visti prima di passar a miglior vita.
“La grande bellezza” figura tra queste 1001 pellicole, a dispetto di coloro i quali l’hanno criticato o non ne comprendono lo straordinario successo. Questo a dimostrazione di quanto oltre oceano la pellicola di Sorrentino sia stata apprezzata.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here