CONDIVIDI

Kiko Nalli, ex marito della celebre Tina Cipollari, opinionista di Uomini e Donne sarebbe stato aggredito da due giovani in motorino che gli hanno dato una catenata.

Lo dice lo stesso Nalli all’uscita dell’ospedale Aurelia Hospital dove è andato per ricevere le cure.

“Questo è quello che succede a persone che si fanno sempre i fatti propri. Persone che lavorano e non rompono le scatole a nessuno. Mi hanno spaccato in testa qualcosa. Forse una catena o un sasso. Stavo facendo delle foto con alcune ragazzine, hanno aspettato che loro andassero via e sono arrivati con uno scooter, dandomi una catenata o una sassata, insultandomi con brutte frasi nei miei confronti e nei confronti di Barbara d’Urso, perché ero lì. Non ho capito nulla per alcuni secondi. Gli infami poi sono scappati con lo scooter e hanno nascosto la targa. Ora devo fare la tac alla testa perché la botta è stata forte”.

L’ex concorrente del Grande Fratello è stato aggredito da due sconosciuti.

Un attacco grave che l’ha portato a doversi medicare e fare una tac per verificare eventuali danni più seri.

I due giovani lo avrebbero deliberatamente attaccato.

L’obiettivo non era derubarlo ma ferirlo.

dopo averlo colpito infatti, i due si sarebbero dileguati in una vera e propria aggressione.

“Io sto bene, sorrido perché poteva andare peggio di così, c’è tanta cattiveria e invidia nel mondo, ma proprio tanta. Bah. Ho capito che questo mondo va così e ce lo teniamo, ma una cosa la voglio dire, se i responsabili vogliono farsi vivi e chiedere scusa io li aspetto”.

Una situazione incredibile per Kiko, famoso come ex marito di Tina Cipollari e concorrente del Grande Fratello.

A quanto pare, in certi casi, la notorietà può diventare pericolosa, essere troppo in vista attira infatti anche attenzioni non gradite.

La violenza verbale che si legge sul web tra haters e follie ha avuto un drammatico risvolto nella realtà.

Nalli ha denunciato l’accaduto alla polizia.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here