CONDIVIDI

Durante la puntata di ieri sera de Le Iene, è andata in onda l’intervista a Vittoria Schisano.
L’attrice, prima di essere Vittoria, era Giuseppe: un attore affascinante, adorato dalle donne ma non dalla sua mente che non voleva accettare quel corpo. Così, Giuseppe ha deciso di sottoporsi all’operazione per cambiare sesso ed “è nata” Vittoria.

Vittoria è bellissima: ha i capelli biondi, lunghi e mossi, gli occhi azzurri e una quinta prosperosa, che esce dalla camicia bianca scollatissima, da fare invidia a molte donne.

Le Iene la intervistarono già due anni e mezzo fa, quando era ancora un trans e non aveva dunque modificato i suoi organi genitali. In quell’intervista, Vittoria confessò la sua paura di cambiare sesso dicendo «È un’operazione molto faticosa, dura circa sei ore, è molto complicata e non sempre riesce benissimo

Oggi invece, Vittoria ha superato il suo timore ed è diventata donna a tutti gli effetti. Nel corso dell’intervista di ieri, l’attrice ha detto di essersi sottoposta a questo particolare intervento a Barcellona e che, fortunatamente, è riuscito benissimo, nonostante il ricovero sia durato un mese e l’operazione quattro ore più del dovuto.

Vittoria ha raccontato alle telecamere de Le Iene di essere una ragazza vergine, ma pronta a donarsi all’uomo giusto che non riesce ancora a trovare, anche se in questi sei mesi passati dall’operazione è già uscita con molti uomini. Adesso ride ricordando le prese in giro che subiva dai suoi compagni di classe, quando era un ragazzo gay. Oggi infatti, i ragazzi che un tempo la schernivano, la corteggiano senza pudore.

L’attrice non ha stravolto di molto i suoi lineamenti precedenti, lasciando fare tutto agli ormoni, tranne il seno che ha deciso di aumentare. Ma non ha in mente altre operazioni, se non quella che lei giudica un intervento: sposarsi, rigorosamente con l’abito bianco, e adottare un figlio. Infatti, anche se ora il suo apparato funziona alla perfezione, non potrà comunque avere figli in modo naturale.

Vittoria è un’attrice confermata, le piacerebbe girare scene di nudo ma non reciterebbe mai in un film porno. Il suo sogno è il Festival di Sanremo e lancia un appello a Carlo Conti dicendo «Se vuoi dare un messaggio d’uguaglianza e soprattutto vuoi che il tuo Sanremo sia diverso, pensa a una prima donna un pò speciale.»

Questa “prima donna un pò speciale” oggi è felicissima e rifarebbe ogni giorno il viaggio meraviglioso che ha intrapreso con l’operazione che l’ha portata a realizzare il suo sogno più grande e, soprattutto, a scoprire veramente se stessa.

Le Iene: da attore a attrice, intervista a Vittoria Schisano

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here