CONDIVIDI

Nel 2006 faceva il suo ingresso sui palinsesti americani (nel 2007 in quelli italiani) la serie Heroes, prodotta dalla NBC, sulla scia di un periodo favorevole alla fantascienza. Persone normali, che non si conoscono tra loro, si rendono conto di avere dei superpoteri; faranno scelte diversi, racconteranno storie diverse ma si incontreranno per un destino comune.

L’episodio pilota registrò uno dei ascolti migliori di quegli anni in prima serata e da quel momento attorno alla serie si creò un vero mondo “parallelo” fatto di gadget, fumetti, web series e graphic novel. La NBC rese disponibile sul suo sito ufficiale “Heroes 360 Experience”, un’estensione internet-digitale della serie, rinominata durante la seconda stagione in “Heroes Evolutions”, che aveva lo scopo di diffondere e far comprendere meglio l’universo e la mitologia attorno alla quale gravitava la serie.

La quarta stagione, l’ultima prodotta dato il calo notevole degli ascolti, composta da 19 episodi, comprende il quinto volume della serie, Redenzione. Questa volta Claire e compagni devono affrontare un nuovo personaggio Samuel Sullivan che attira a sé altre persone con poteri speciali per accrescere il proprio. L’obiettivo finale è fare un massacro.

L’unico ad avere il potere di sconfiggerlo è Sylar che dovrà redimersi e tornare alla realtà. I nostri eroi riusciranno a sconfiggerlo ma per loro si apre un nuovo obiettivo, mostrato come di consueto dall’inizio del nuovo, il sesto, capitolo intitolato “Il mondo nuovo”. Finalmente si riveleranno al mondo? E soprattutto il mondo li accetterà per come sono?

Nel 2010, nei mesi seguenti la decisione della NBC di cancellare la serie, i produttori avevano preso in considerazione l’idea di produrre un film o una miniserie per dare una degna chiusura all’arco narrativo; l’idea però non fu portata avanti. Quattro anni dopo, nel 2014, la NBC ha annunciato a sorpresa l’intenzione di rilanciare l’universo di Heroes, con una “miniserie evento” di tredici episodi da trasmettere nel 2015: “Heroes Reborn”.

Già è stata ufficializzata la presenza di Jack Coleman che tornerà a essere Noah Bennet. Sul resto del cast vige l’incertezza. Dopo aver incassato il rifiuto di Hayden Panettiere e Milo Ventimiglia, adesso a smentire ogni possibile ritorno è Ali Larter. Più propenso è il collega Zachary Quinto che in Heroes interpretava Sylar.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here