CONDIVIDI
Rosy Abate

Le case cinematografiche di produzione inglesi e soprattutto americane godono del primato mondiale circa la realizzazione delle migliori serie tv dell’ultimo decennio in uscita sul mercato commerciale. Accade talvolta che anche qualche casa di produzione europea, nel nostro caso italiana, riesca ad ottenere un ottimo share per le visualizzazioni di alcuni filoni e generi tv e anche molti ascolti che si registrano nel corso delle diverse stagioni.

Gode di una discreta reputazione la Taodue film, casa produttrice di una delle serie poliziesche italiane più seguite e amate dal pubblico della penisola. Squadra Antimafia ha rappresentato fin dalla prima stagione un buon progetto, ideato con attenzione ai dettagli e concentrato su una trama avvincente e complessa. In particolar modo le prime stagioni andante in onda dal 2009, Squadra Antimafia – Palermo oggi, ideata dalla mente a dir poco geniale di Pietro Valsecchi, hanno subito attirato l’attenzione dei telespettatori.

Dopo numerose stagione della stessa serie si può rischiare di cadere nella banalità, o peggior situazione, di ripetere le stesse trame nuovamente anche se con personaggi diversi. Questi imprevisti difficilmente sono capitati durante la messa in onda delle sei serie della fiction targata Taodue film. Anche se alla fine della scorsa stagione, i fan hanno trovato insanabile il vuoto che lascerà la bella Giulia Michelini se davvero lascerà Squadra Antimafia. Rosy Abate rappresenta ancora l’unica icona e pilastro della serie, presente fin dalla prima stagione.

In attesa di scoprire i colpi di scena e le nuove avventure della Squadra di Domenico Calcaterra, Blog di Cultura propone i 5 motivi per rivedere tutte le stagioni di Squadra Antimafia.

La storia d’amore tra Claudia Mares e Ivan Di Meo

Squadra Antimafia

Il primo triangolo d’amore della prima stagione vede le due protagoniste, Claudia Mares la poliziotta, e Rosy Abate la mafiosa, contendersi il poliziotto infiltrato nel clan Abate, Ivan Di Meo. L’uomo, padre di Leonardino, è morto poi nella seconda stagione tra le braccia di Claudia.

L’amicizia tra Claudia Mares e Rosy Abate

Rosy Abate

Prima di diventare nemiche, le due donne sono state grandi amiche. La poliziotta fino alla fine della sua vita si è presa cura della “piccola Rosy” e poi del suo piccolo.

L’evoluzione del cattivissimo

squadra Antimafia

Lo spietato Filippo De Silva, da cattivissimo e cinico senza scrupoli, diventa un personaggio molto amato dai telespettatori che seguono la serie da sempre.

La Squadra

la squadra dell'Antimafia

Senza tutti i componenti della Squadra dell’Antimafia di Palermo prima e di Catania dopo, i mafiosi siciliani non potrebbero essere sconfitti.

Il rapporto Rosy/Calcaterra

squadra-antimafia

La più tormentata love-story dell’intera serie: Rosy e Domenico si inseguono e si respingono, si ritrovano per poi allontanarsi. Come finirà tra di loro?

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here