CONDIVIDI

McDreamy sarà sempre McDreamy, ma c’è un nuovo dottore niente male che ha fatto tornare a battere il cuore delle fan di Grey’s Anatomy dopo la dipartita di Derek. Il suo nome è Andrew De Luca. A corto di bellocci dallo sguardo killer e dal sorriso che ti fa capitolare all’istante, Shonda Rhimes ha pensato bene di reclutare un italiano, Giacomo Gianniotti.

Nato a Roma, alla Garbatella per la precisione, ma emigrato con la sua famiglia a Toronto, in Canada, che ormai considera casa. Eppure Giacomo le sue origini italiane non le ha dimenticate. E nemmeno la lingua e l’accento romano, stando al messaggio che ha pubblicato sul suo profilo Instagram in cui saluta le sue già numerose fan italiane, ringraziandole di quel calore che lo fa sentire “veramente fiero di essere italiano”.

Bello è bello, non c’è dubbio. Ma i suoi ruoli in Selfie, Reign e The Secret Life of Marilyn Monroe dimostrano che è anche bravo. In cinque anni di carriera Gianniotti vanta già un curriculum notevole, di cui l’arrivo nel cast di Grey’s Anatomy è sicuramente il trampolino di lancio verso quella grande popolarità a livello internazionale, che ancora gli mancava. La sua carriera televisiva ora è pronta ad esplodere, ma nel 2012, quando si è laureato nel programma teatrale dell’ Humber College, la massima ambizione di Giacomo era sfondare sul palcoscenico. “Non è che non fossi interessato a Cinema e Tv,” ha detto alla rivista Playback, “ma non sentivo che era quello adatto a me.” Evidentemente deve aver cambiato idea e gli si è presentata l’occasione di entrare a far parte del medical drama della Abc nel ruolo di un nuovo chirurgo specializzando del Grey Sloan Memorial Hospital.

Forse non sarà il nuovo McDreamy e nemmeno il nuovo McSteamy, ma Andrew DeLuca il suo appellativo se lo è già conquistato dopo una manciata di episodi della dodicesima stagione. Le fan già lo chiamano McYummy. E come dar loro torto. Del resto se il dottorino è riuscito a conquistare il cuore della stakanovista Maggie Pierce “io non ho tempo per l’amore” e allora, forse, è destinato a fare grandi cose. Dio lo salvi dalle morti infami di Shonda, però.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here