CONDIVIDI
Valeria Marini

Scomparsa da un po’ di tempo dagli schermi televisivi, Valeria Marini si è raccontata durante la sesta puntata de “L’intervista”, il programma condotto da Maurizio Costanzo. La showgirl ha raccontato i vari momenti salienti della sua vita: dal rapporto con i genitori fino al desiderio di maternità.

Maurizio Costanzo le ha mostrato il primo video che ripercorre l’infanzia della Marini. Subito scendono copiose le lacrime sul volto della showgirl per la recente morte del padre. “Mio padre amava farmi le foto – racconta Valeria -, che sono quelle del video. Mi manca molto anche se lo sento vicino. È il mio angelo, è mancato 3 anni fa. Voleva che studiassi ma quando ho raggiunto il successo, era contento. Aveva il timore che il mondo dello spettacolo fosse difficile, ma io avevo la passione. Alla fine era orgoglioso. In televisione mi guardava poco perché si emozionava. È nel cuore mio, dei miei fratelli e di mia madre. Siamo tutti molto uniti anche grazie al loro insegnamento. I miei genitori erano divorziati ma avevano un rapporto sereno. A mio padre vorrei dire che sono felice di averlo avuto. Mi è venuto in sogno diverse volte. È sempre sorridente, so che lui è in paradiso perché era un uomo dolcissimo. Se ne è andato troppo presto”.

Il giornalista mostra a Valeria il filmato che racconta la sua storia con Vittorio Cecchi Gori e lei parla del suo desiderio di maternità: “Continuo a volere un figlio, ma non ne voglio più parlare. È una cosa molto personale. Un figlio è il progetto di vita più grande. Si può anche adottare, non è detto che si debba necessariamente averne uno in maniera naturale. Purtroppo non è concesso ai single adottare. Ho difficoltà a portare avanti le gravidanze e non ho problemi a dirlo. Sono costretta a stare ferma a letto. Ero stata aiutata ad avere quel bambino, ma non è andata a buon fine. Lo desidero tanto. Sarò infelice a vita se continuerò a correre dietro al lavoro”.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here