CONDIVIDI

Continuano le serie di prime TV in onda su Canale 5 ogni Lunedì; dopo Gravity, film fantascientifico pluripremiato di Alfonso Cuaron, è il turno di Fast and Furious 7, ultimo capitolo (finora) della fortunatissima saga dedicata ai motori. Interessante conoscere qualche curiosità che ruota attorno alla pellicola, già di per sè piena di misteri in seguito alla prematura scomparsa del protagonista Paul Walker accaduta quando ancora si stavano girando le riprese del film.

Uscito il 7 Aprile e diretto ancora una volta dall’abile James Wan, Fast and Furious 7 è infatti l’ultima fatica di Walker, e la complessa tecnologia del CGI è stata necessaria per completare le scene che lo riguardavano, con l’aiuto di controfigure d’eccezione, i fratelli di Paul, Caleb e Cody Walker. Colonna sonora struggente quella di Wiz Khalifa, con un video ufficiale di “See you again” che è diventato una sorta di tributo all’attore.

Oltre al grande carico di azione, dunque, si aggiunge l’elevato carico emotivo che, ovviamente, questa pellicola porta con sé: c’è una sorta di fusione, infatti, tra il personaggio e l’attore, un orizzonte raramente raggiungibile. Le scene finali, in particolari, sono molto toccanti, ma del resto non possono che essere il giusto tributo ad un attore di talento amato da tutti e una vita spezzata troppo prematuramente.

Un film travagliato ma attesissimo, la cui uscita era stata annunciata addirittura prima che fosse disponibile il sesto capitolo. Cast di assoluti comprimari che vede accanto a Paul Walker ancora una volta Vin Diesel e il wrestler Dwayne Johnson. Con loro l’eroe degli action movie Jason Statham, il ritorno di Lucas Black e la bellissima Michelle Rodriguez. La produzione fin dall’inizio aveva in mente di ingaggiare una attore molto famoso che avrebbe dovuto fare solo una comparsata per poi essere protagonista nell’ottavo capitolo, e per il ruolo fu scelto Kurt Russell. Accanto a lui dovevano esserci anche Taylor Lautner (Twilight) e Halle Berry, ma l’idea sfumò.

Film riuscito, spettacolare e adrenalinico, Fast and Furious 7 ha avuto un successo incredibile, legato non soltanto alla curiosità di vedere come il regista fosse riuscito a completarlo senza uno dei protagonisti essenziali della pellicola. Per questo non è difficile immaginare che la prima TV di Canale 5 farà il pieno di ascolti, confermando l’appeal sorprendente della saga sui motori più celebre del mondo del cinema, nonché il sesto film al mondo per incassi nella storia del cinema, avendo superato il miliardo di incassi dentro e fuori dagli Stati Uniti. Tra i riconoscimenti ottenuti dalla pellicola è giusto annoverare la candidatura ai Golden Globe per la miglior canzone originale, (See You Again di Wiz Khalifa) e i premi come miglior blockbuster e miglior canzone agli Hollywood Film Awards. Per la Universal il film è stato una delle maggiori fonti di guadagno della sua storia: il suo più grande weekend di apertura di sempre negli Stati Uniti e nel mondo, nonché il terzo nella storia del cinema, il film della Universal che ha guadagnato di più non solo negli Stati Uniti, ma anche in altri venticinque Paesi in tutto il mondo.

Intanto, cresce l’attesa per Fast and Furious 8, che uscirà nelle sale italiane il prossimo 12 aprile e che, a differenza di Fast and Furious 7, non vedrà la partecipazione di Paul Walker, nemmeno attraverso gli effetti speciali che hanno reso possibile la terminazione delle riprese per il settimo capitolo. Questa volta la trama sarà incentrata sul clamoroso voltafaccia di Dominic (interpretato da Vin Diesel) verso il gruppo che lui stesso chiamava “famiglia”. Letty (Michelle Rodriguez), Luke Hobbs (Dwayne “The Rock” Johnson), Mr. Nessuno (Kurt Russell) e gli altri saranno costretti a chiedere aiuto a Deckard Shaw per farlo tornare in sé.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here