CONDIVIDI

“Molte cose possono capitare nel bel mezzo del nulla”, così recitava la tag-line di Fargo, pellicola del ’96 di Joel ed Ethan Coen, considerata ancora oggi una delle più efficaci rappresentazioni della cosiddetta provincia americana. Di Fargo, arriva anche la serie tv, che si ispira in parte al film dei Coen, i quali appaiono stavolta nel ruolo di co-produttori esecutivi.

Trasmessa dal canale via cavo FX (Fox Extended), la serie è partita lo scorso 15 aprile negli Stati Uniti, dove è stata accolta favorevolmente sia dalla critica che dal pubblico. La prima stagione è incentrata su due personaggi inizialmente agli antipodi: l’assicuratore Lester Nygaard, depresso e represso (interpretato da Martin Freeman, il Bilbo Baggins de Lo Hobbit), e il killer professionista Lorne Malvo, che ha lo sguardo penetrante di Billy Bob Thornton, protagonista per i Coen de L’uomo che non c’era (2001).

L’arrivo di Malvo nella città in cui la serie è ambientata (Duluth, Minnesota) e il fortuito incontro con Lester innescano una serie di sanguinosi eventi, che già dal primo episodio vedranno protagonisti Vern Thurman, capo della polizia di Duluth, e Molly Solverson, giovane e brillante agente, interpretata da Allison Tolman, il cui ruolo ricalca quello che procurò a Frances McDormand l’Oscar come miglior attrice protagonista per l’opera dei Coen.

Nulla di noto per il momento a proposito di un’eventuale arrivo in Italia della serie ma la sensazione è che sia solo una questione di tempo: come per l’altra recente serie antologica di successo made in USA, True Detective (da settembre su Sky Atlantic), gli addetti ai lavori nostrani faranno a gara per assicurarsi un prodotto di assoluta qualità.

Ecco il trailer di Fargo.

[Photo Credits: nerdragefilms.files.wordpress.com]

UN COMMENTO

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here