CONDIVIDI

In Inghilterra ha da poco debuttato la sesta e ultima stagione, in Italia dal 18 ottobre andrà in onda la quinta. Stiamo parlando di Downton Abbey, la serie in costume creata da Julian Fellowes, uno di quei pochi prodotti anglosassoni capaci di superare i confini del regno di Sua Maestà e diventare un vero e proprio fenomeno cult nel resto del mondo, dagli Stati Uniti all’Australia, passando per l’Oriente. Non qui da noi dove purtroppo non ha mai riscosso grande attenzione dal pubblico tricolore. Le prime quattro stagioni sono state trasmesse su Rete 4, dal 18 ottobre la serie si trasferisce sul canale minore di Mediaset La 5. Come ormai sapranno i più fedeli spettatori, Downton Abbey racconta l’epopea della nobile casata dei Crawley e della servitù in servizio nella maestosa residenza dello Yorkshire che dà il titolo alla serie. In questa stagione un terremoto scuoterà l’essenza stessa di Downton costringendola a mettersi finalmente al passo coi tempi. Siamo negli anni ’20 e i cambiamenti sociali e politici vissuti dall’Inghilterra in questo periodo diffonderanno nelle menti degli occupanti della tenuta idee rivoluzionarie. Tra storie romantiche, lotte di classe, complotti, delitti e misteri, tra le mura di Downton non mancheranno colpi di scena e sorprese che vi faranno trattenere il fiato e in qualche caso anche versare una lacrima. Per gli spettatori che non hanno ceduto alla tentazione di guardare (illegalmente) gli episodi in streaming dello show britannico, ecco un rapido memo su tutto ciò che è necessario sapere della nuova stagione.

In che anno siamo?

La quinta stagione sarà ancora ambientata nei ruggenti anni ’20, precisamente riprenderà nell’anno 1924, un anno di importanti cambiamenti sociali e politici che coinvolgeranno anche l’Inghilterra. L’avvento del governo laburista, il primo socialista dell’Inghilterra, farà sentire i suoi effetti anche ad Highclere, con i Crawley che dovranno inevitabilmente fare i conti con una società mutata nel profondo, dove le disparità di classe cominceranno a poco a poco a sgretolarsi.

I protagonisti Upstairs

Nei piani alti della tenuta terranno banco soprattutto le vicende di Lady Edith (Laura Charmichael), che continua a tenere nascosta al mondo la bambina avuta da Michael Gregson, che risulta scomparso in Germania. La decisione di affidare la bimba a Drew, un mezzadro della tenuta, le permetterà di averla sempre vicina ma questo prima o poi la costringerà a venire a patti con quel desiderio viscerale di essere una madre alla luce del sole, un desiderio che susciterà le ire della signora Drew infastidita dalla presenza ingombrante di Sua Signoria nella vita della piccola Marigold. Anche la vita sentimentale di Lady Mary (Michelle Dockery) sarà piuttosto complicata e affollata, aggiungiamo. Il cuore della primogenita di Lord Grantham, vedova di Matthew Crawley e proprietaria di metà della tenuta, sarà ancora diviso tra Sir Gillingham (Tom Cullen) e Charles Blakes (Julian Ovenden). Allo stesso tempo Lady Mary si impegnerà come non mai per garantire un futuro finanziario alla tenuta, aiutata da Tom Branson (Allen Leech), la cui amicizia con la maestra Sarah Bunting (Daisy Lewis) si farà sempre più intima. La vicinanza con Sarah farà riaffiorare le sopite idee rivoluzionarie fino al punto in cui Tom comincerà a chiedersi se non sia il caso di lasciare per sempre la tenuta e la famiglia della sua adorata moglie Sybil.

I protagonisti Downstairs

Ai piani bassi continuano le indagini su chi sia l’assassino di Green, il valletto di Sir Gillingham che ha violentato Anna (Joanne Froggatt). Tutti gli indizi sono contro Mr. Bates (Brendan Coyle). Ma è stato davvero lui o l’assassino potrebbe essere qualcun altro molto vicino? Mentre Daisy aspira ad emanciparsi dal ruolo di aiuto cuoca, il perfido Thomas (Rob James-Collier) è a conoscenza di un grande segreto che riguarda Miss Baxter (Raquel Cassidy), la nuova cameriera personale di Lady Cora (Elizabeth McGovern) e la manipola per distruggere Bates, suscitando le gelosie di Molesley che fa di tutto per conquistare il cuore della cameriera. Tra gelosie e vendette anche un inaspettato lieto fine per una coppia alquanto improbabile.

No Clooney no party

Anche la quinta stagione si concluderà come le precedenti con uno speciale Natalizio in cui ne vedremo tante: nuovi amori che nascono, lacrime per chi non c’è più, un addio doloroso ma anche una special guest che regalerà momenti di gioia e divertimento: George Clooney. In realtà il bel George non ha preso parte alla serie ma ad un corto realizzato per la campagna di beneficenza ‘Text Santa’ ambientato ad Highlere Castle, set di Downton Abbey, e in cui i personaggi della serie sono i protagonisti di un racconto in pieno spirito natalizio. Uno sketch onirico in cui il Conte di Grantham (Hugh Bonneville) immagina come sarebbe la vita della tenuta senza di lui. Ed è qui che entra in scena George Ocean’s Gravity Conte di Hollywood, che tutti, ovviamente adorano. Soprattutto lady Violet (Maggie Smith), la quale non saprà resistere al fascino del suo ospite.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here