CONDIVIDI
Disoccupazione giovanile sale al 40%

La disoccupazione stabile al 12 per cento nel mese di dicembre mentre risale quella giovanile oltre il 40 per cento. È quanto reso noto dall’Istat.

Il tasso di disoccupazione a dicembre è dunque rimasto stabile nel nostro paese al 12 per cento mentre la situazione è sempre difficile per i giovani tra i 15 e i 24 anni con un tasso risalito a dicembre oltre il 40 per cento, esattamente al 40,1 per cento, con un rialzo di 0,2 punti su novembre, il livello più alto dal mese di giugno 2015.

Il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, ha evidenziato che “la forte diminuzione degli inattivi vede infatti una significativa crescita degli occupati e l’aumento anche delle persone che cercano attivamente lavoro. Unito agli aumenti già registrati nei periodi precedenti, l’incremento registrato anche nel 2016 porta a 602mila il numero degli occupati in più a partire dal febbraio 2014, 440mila dei quali sono lavoratori stabili”.

Tornando ai dati sul mercato del lavoro nel corso del 2016, nel mese di dicembre sono stati 242mila gli occupati in più del mese di dicembre 2015, con un incremento dell’1,1 per cento. In rialzo di 266mila unità i lavoratori dipendenti mentre gli autonomi sono diminuiti di 24mila unità.

Nel dettaglio, tra i 15 e i 49 anni il numero degli occupati è sceso di 168mila unità nel 2016 mentre gli occupati over 50 sono aumentati di 410mila unità.

Tornando ai dati sui giovani da 15 ai 24 anni, a dicembre il tasso di disoccupazione giovanile abbiamo visto che è aumentato al 40,1 per cento. L’Istat rende noto che la disoccupazione cala tra i 25-34enni di 0,9 punti percentuali e cresce tra i 35 ed i 49 anni (+0,1 punti percentuali) e tra i 50 ed i 64 anni (+0,4 punti percentuali).

Rispetto a dicembre 2015, diminuiscono gli inattivi del 3,4 per cento di 478 mila unità.

Infine uno sguardo all’Europa con il tasso di disoccupazione nella zona euro in calo al 9,6 per cento dal 9,7 per cento di novembre. È il tasso più basso dal mese di maggio 2009.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here