CONDIVIDI

Grosso fallo per il “Corriere della Sera”, che stampa un volume a scopo benefico per le vittime della strage di Parigi, da vendere a euro 4.90, pescando vignette dal web senza chiedere autorizzazione agli autori.

Pronta la denuncia di Roberto Recchioni, noto fumettista nonchè curatore di Dylan Dog: nel suo blog “Dalla Parte di Asso”, si è scagliato contro la testata di via Solferino con un pezzo intitolato “Matite in difesa della libertà di stampa… editori che se ne fregano del diritto d’autore”.

“Ora – dice Recchioni – magari sono strano io, ma se decidi di usare una mia immagine postata sul mio blog, o sulla mia pagina FB, o sul mio Instagram, o su qualsiasi altra piattaforma digitale a me intestata, sarebbe cosa gentile chiedermi il permesso di poterlo fare”.

Lo stesso fa Leo Ortolani, che subito polemizza il deplorevole gesto pubblicando un post sulla sua pagina Facebook.

Segue a ruota Giacomo Bevilacqua di “A panda piace”: “Premesso che la mia vignetta di A Panda piace, e tutte le altre, sono state realizzate in un momento ben preciso e con uno scopo ben preciso, quello della solidarietà” racconta su Wired “io non riesco a capacitarmi del fatto che una delle principali testate giornalistiche italiane, come il Corriere della sera, si sia arrogata il diritto di rubare le suddette immagini per usarle a scopo di lucro”.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here