CONDIVIDI
Mauro Padovani Fumetti

“Picchiati perché gay. Io e Tom siamo stati assaliti, è stato brutale”. Racconta il fumettista Mauro Padovani, residente a Gand, in Belgio. L’artista racconta come lui e il compagno Tom Freeman, siano stati brutalmente aggrediti da due vicini che già in passato avevano dimostrato atteggiamenti omofobi.

Su Facebook, l’autore ha pubblica le foto delle ferite che mostrano evidenti sanguinamenti, ematomi  e altri segni di una violenza brutale.

La polizia ha già arrestato i due aggressori, un uomo e una donna. Pare che tutto sia iniziato con una serie di sputi e di insulti da parte della donna, proseguiti poi con l’intervento del marito e col pestaggio.

Aggressioni e soprusi non erano una novità per i due, Padovani era infatti già stato colpito al volto dalla vicina, e viveva in una situazione di costante minaccia da parte dei violenti vicini. C’erano già state delle denunce alle quali però non era stato dato un seguito. “La coppia si è sentita abbandonata dalla polizia”, scrive il quotidiano locale Hln.
Adesso Padovani spiega di non sentirsi più sicuro in Belgio. L’evento è estremamente grave e le conseguenze potevano essere ben più serie dei comunque evidenti danni fisici subiti dai due.

 “Abbiamo paura di uscire sulla nostra terrazza perché dal piano di sopra possono lanciare qualcosa”, racconta Padovani “Non può essere che qualcosa di simile accada in una città meravigliosa come Gand. Il Belgio è gay friendly. Abbiamo avuto la possibilità di sposarci qui. Amo Gand, ma ora non mi sento più al sicuro”, ha spiegato.

Un episodio di omofobia estremamente grave che mostra come una deriva omofoba sia sempre in agguato e possa svilupparsi anche nelle realtà più piccole.

La notizia sta facendo il giro dei quotidiani italiani oltre che di quelli belgi e europei, resta da vedere se all’indignazione generale seguiranno delle misure reali.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here