CONDIVIDI
Battiato sparito

Da qualche mese Franco Battiato è sparito dal mondo delle esibizioni pubbliche senza lasciare alcuna traccia. Dopo la frattura del braccio e del femore, l’artista è praticamente sparito dalle scene mantenendo contatti solo nel nucleo privato e familiare.

La voce che ha iniziato a girare era quella di problematiche neurologiche dovute a qualche complicazione addirittura si è parlato di vuoti di memoria o dell’Alzheimer.

Le voci sarebbero però state smentite proprio dalla famiglia. Certo, Battiato ha subito dei gravi danni e le medicine che prende sono molte e pesanti, non c’è però alcuna problematica di tipo neurologico e la situazione sarebbe in miglioramento.

«Dopo queste botte della vita l’ho trovato avvolto in una leggerezza ascetica, il sorriso beffardo di chi si distacca da un mondo, da una realtà in cui non si è mai riconosciuto troppo…», racconta un’amica che lo sente telefonicamente.

Il putiferio si era scatenato dopo che Roberto Ferri, un amico del cantautore, aveva pubblicato su Facebook una poesia dal titolo, «Prigionieri delle nostre solitudini», accompagnata dal commento «Ode all’Amico che fu e che non mi riconosce più». Il testo però è stato rimosso dopo le proteste della famiglia nei confronti dei «presunti amici».

Il sospetto di qualcosa di grave nasceva però anche dal commento dell’altro amico, Salvatore Massimo Fazio: «Roberto sei coraggioso a darne la quasi ufficialità. Purtroppo è come riporti tu».

La poesia proseguiva così «Mentre la tua mente non si sa dove fosse/ lungo antichi lidi o prati scoscesi».

La moglie del fratello però è intervenuta, irritandosi al telefono e affermando: «Come si fa a scrivere una cosa del genere se una diagnosi simile non è mai stata fatta da nessuno? Come si fa a dire che Franco non c’è più se questi signori che scrivono e commentano in questa casa non sono mai venuti?».

«Non hanno mai parlato con noi, ma come famiglia abbiamo deciso di non smentire, di lasciar correre perché la finiranno, stancandosi. Una diagnosi di Alzheimer o di demenza senile comunque non è mai stata fatta», prosegue.

Sembra quindi che Battiato si sia ritirato per conto suo, forse entrando in un periodo di riflessione, di pensiero dovuto all’età che è avanzata e al trauma delle fratture. Noi speriamo di rivederlo presto in azione, per il momento però è bene lasciarlo in pace e accettare la situazione.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here