CONDIVIDI

Caterina Balivo è reduce dal successo di Vieni da Me.

Dopo una grande stagione eccola che si confessa, raccontando gli ospiti che l’hanno fatta davvero arrabbiare.

Il programma di Rai Uno è diventato un vero e proprio cult nel corso del tempo, dando vita a interviste memorabili che hanno visto la Balivo alle prese con numerosi personaggi.

Intervistata dal Corriere della sera, Caterina non resiste e racconta le interviste più difficili e i personaggio meno gestibili.

“Come nascono le sue interviste? Molto dipende anche dalla complicità che si crea tra me e l’ospite nel corso della trasmissione, e non sempre accade. Con le interviste ‘one to one’ lo scorso anno siamo riusciti a raccontare molti aspetti inediti dei nostri ospiti. La difficoltà vera è trovare personaggi che abbiano davvero voglia di aprirsi”.

Molti ospiti si sono lasciati intervistare, dando vita a discussioni interessanti e lasciando la Balivo lavorare in pace.

“C’è invece un ospite che l’ha fatta arrabbiare?”, le viene chiesto.

“Mi è successo – spiega lei-. Una volta è accaduto con una risposta di Marcella Bella, il tema era abbastanza concordato ma in diretta mi rispose in maniera puntigliosa”.

Non tutte le interviste sono state semplici come appaiono magari in tv, e non mancano risposte inaspettate.

“Un’altra volta con Catherine Spaak – ha raccontato Caterina -. Le chiesi se al quarto matrimonio fosse facile ricominciare. Mi rispose dicendomi che non avrei mai fatto la stessa domanda a Maurizio Costanzo. Ribadii che non appena fosse venuto in trasmissione l’avrei fatta anche a lui. Ho quarant’anni e sono in Rai da venti, l’esperienza c’è, ma non è automatico avere un confronto con le persone. Qualche volta capita di rimanerci male, altre riesci a rispondere subito”.

Intervistare i personaggi del mondo dello spettacolo non è facile e c’è davvero da aspettarsi di tutto.

La Balivo sembra saperlo bene, la trasmissione però l’ha resa più preparata e professionale.

Una nuova stagione la coglierà di sicuro meno alla sprovvista.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here