CONDIVIDI

Il cashback è una forma di risparmio che si sta diffondendo sempre di più, soprattutto per gli acquisti online. Ormai è una delle tipologie più diffuse di sconto, anche se il suo funzionamento è particolare. Oltre a questo, presenta caratteristiche molto vantaggiose.

Cashback: di che cosa si tratta esattamente

 

Il cashback è un tipo di sconto che può essere applicato su qualsiasi tipo di merce, sia che faccia parte della categoria di vestiti, sia che riguardi invece i prodotti tecnologici oppure acquisto di biglietti per eventi, ogni cosa. Sono il sito e anche i suoi partners però a stabilire la percentuale di sconto da applicare e soprattutto su quale prodotto applicarla. Per quanto riguarda la prima, può variare ed essere minima, come del 5%, fino a raggiungere anche il 70% a volte. Tale cifra viene accumulata: questo significa che se si acquista un oggetto su cui c’è un cashback del 5%, allora il 5% del suo costo sarà rimborsato al cliente. La cifra del rimborso si accumulerà fino a raggiungere un limite massimo, sempre stabilito dal sito sul quale si effettuano gli acquisti. Una volta raggiunta la soglia massima, si potrà riscuotere il denaro. È bene però spiegare come poter ottenere quest’ultimo.

 

Come riscuoterlo

 

Questa forma di risparmio può essere riscossa o prendendola in contanti, oppure utilizzandola per ridurre il costo di un altro oggetto che si desidera acquistare. Non sempre sono possibili le due alternative, ma in ogni caso si avrà a disposizione il denaro ottenuto. Ci sono governi che stanno promuovendo in tutti i modi la diffusione di questo tipo particolare di sconto, anche perché mirano ad aumentare i pagamenti online e a far evitare quelli in contanti, in modo che si riesca ad evitare la frode fiscale. In ogni caso, il cashback sembra essere una forma di risparmio molto apprezzata da numerose persone.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here