CONDIVIDI

Cara Shonda, alla fine ce l’hai fatta: hai distrutto con le tue stesse mani la tua creatura. Dopo 11 stagioni, hai dato il colpo di grazia a Grey’s Anatomy, e soprattutto ai fan. Derek Shepherd è morto, e la colpa è soltanto tua.

Valgono poco le scuse che Patrick Dempsey si stesse comportando da primadonna, che non volessi comportamenti antipatici come già era accaduto in passato. La tua perfidia ha raggiunto livelli storici con l’uccisione del dottor Stranamore, l’amore della vita di Meredith, la tua protagonista. La storia che 11 anni fa hai deciso di raccontare non esiste più, e perché?

Un capriccio? Una voglia di dimostrare ancora una volta il tuo potere, facendo morire uno tra i personaggi più amati? Perché dopo Denny, George, Mark, Lexie, dopo tutte le storie che hai tagliato, non potevi farci questo. Come hai potuto cancellare il pilastro di questa serie, la storia d’amore che tanto ci ha fatti sognare, e che finalmente, dopo mille problemi e tragedie, aveva raggiunto un equilibrio?

Meredith e Derek avevano la felicità, e tu l’hai distrutta. Sì, è solo una serie tv, ma con questo cosa vuoi dimostrare? Che la vita è difficile, che non ci sono soddisfazioni, che tutti siamo destinati alla tristezza? Come se il mondo non ce lo ricordasse ogni giorno, con le fatiche del quotidiano. Le ingiustizie esistono, ma in una storia di fantasia si punta all’evasione, all’agognato lieto fine. Quello che tu, periodicamente, continui a negare ai tuoi personaggi e ai tuoi fan.

Perché la colpa non è di Dempsey, che dopo aver firmato un contratto per la dodicesima stagione, si è visto capitare sotto il naso il tragico epilogo del suo personaggio. Sei tu che, probabilmente, ti diverti a pompare particolari che lasciano nella suspense il tuo pubblico, costringendoli comunque a seguire il tuo prodotto televisivo, a sperare fino all’ultimo che non sia così, lasciando uno strato di amarezza che non dovrebbe esistere nelle vicende inventate.

Ricordati, signora Rhimes, avevi la possibilità di dare un sogno ai milioni di telespettatori, e li hai ripagati, dopo undici anni di affetto, solo con morte, tragedie e abbandoni. Grey’s Anatomy oggi perde il suo principe azzurro, e tu perdi i tuoi guadagni.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here