CONDIVIDI

C’è una tipologia di opinione gravitante quotidianamente sul web – in particolare sui social – che può essere inclusa in un’unica grande categoria, definibile come “rumore bianco“. Quell’opinione insomma proveniente da una fonte niente affatto autorevole ma che finisce, vuoi per la massa di persone che riesce a raggiungere, vuoi per altre contingenze particolari, per fare notizia. Il rumore bianco del giorno è rappresentato da una giovanissima ragazza di Aversa, Federica: è bastato un video postato su Facebook alla ragazza campana per asfaltare – usiamo il termine adottato da Giornalettismo nel riportare il fatto – Mattia Briga, il rapper concorrente ad Amici 14, reo di aver rifiutato in malo modo una foto con la povera Federica, in fila da otto ore durante l’evento firmacopie di ieri, in quanto priva del CD da firmare.

La ragazza, comprensibilmente delusa per l’occasione mancata e per il comportamento del proprio (ex?) idolo, si sfoga quindi sul social di Zuckerberg scrivendo peste e corna di Briga. La scena, poi pubblicata sul profilo di Federica, è stata filmata da un’amica della ragazza.

BRIGA, CHE DIRE…UNA DELLE PERSONE PIÙ ORRIDE PIÙ CATTIVE , PIÙ STRONZE SULLA FACCIA DELLA TERRA , QUANDO CAPIRAI CHE "FARE MUSICA" NON SIGNIFICA " FARE SOLDI" , QUANDO CAPIRAI CHE LE TUE FANS NON SONO UNA FABBRICA PER FARE SOLDI FORSE MIGLIORERAI, MA NON IN CAMPO MUSICALE DOVE PERSONALMENTE NON CI SONO DUBBI CHE HAI TALENTO, BENSÌ COME PERSONA…DOPO 8 ORE DI FILA , COME ALTRI RAGAZZI NON ESSENDO IN POSSESSO DEL CD , A CAUSA DELLA MANCANZA DI QUESTO NEI VARI NEGOZI DI MUSICA, ED ESSENDO UNA DELLE ULTIME IN QUANTO AVEVO DATO PRECEDENZA A COLORO CHE AVEVANO IL CD, FINALMENTE ARRIVATO IL MIO TURNO COME DAL VIDEO SI PUÒ CAPIRE , LA GUARDA MI CHIEDE IL MOTIVO PER CUI FOSSI SENZA CD , DOPO AVER SPIEGATO LA SITUAZIONE GLI CHIEDO GENTILMENTE DI CHIEDERE A BRIGA DI POTER FARE UNA FOTTUTA FOTO DOPO TUTTE QUELLE ORE DI FILA , LA GUARDIA GLI DICE CHE ERO PRIVA DI CD MA CHE NON AVEVA MOLTO TEMPO A DISPOSIZIONE, LUI CON UNA FACCIA SCHIFATA , GLI DICE DI "NO, NON POSSO" E MI FA ANDARE AVANTI, DI CONSEGUENZA PROVO A CHIEDERE UNA FOTO, MA LA GUARDIA SOTTO SUO ORDINE , MI SPINGE E MI FA USCIRE….CARO BRIGA , CON TUTTI I SOLDI CHE STAI GUADAGNANDO COMPRATI UN PO' DI UMILTÀ :)

Posted by Federica Fusco on Lunedì 8 giugno 2015

Alcuni giornali hanno colto la palla al balzo per ricamare sul caratterino di Briga, già saggiato durante l’edizione da poco conclusa di Amici (i battibecchi con la Bertè sono ormai storia), altri hanno addirittura parlato di spintoni, particolare poi negato dalla fan delusa e arrabbiata.

Il problema però, qui, sostanzialmente, è uno: che sia bastato un video di 18 (diciotto) secondi, in cui decifrare anche una sola parola è impresa ardua, postato da una ragazzina con influenze social sopra la media comune – comunque nella media, invece, per la propria fascia d’età – per creare la notizia. É un po’ insomma come se chi scrive domani incontrasse per strada Tiziano Ferro o Marco Mengoni, chiedesse loro un selfie e loro si rifiutassero. Siamo davvero arrivati al punto in cui il punto di vista, parziale e poco lucido (come comprensibile che sia) di una ragazzina, costituisca un fatto tale da montarci su un vero e proprio caso?

Francamente poco importa perciò se Briga si sia comportato da str***o, se lo stesso abbia fatto il servizio d’ordine o se Federica abbia tutta la ragione del mondo: i risultati di Google di queste ore che portano a Briga sono l’emblema del potere di amplificazione dei social e di un universo, quello dei media, che fatica sempre di più a mantenere la propria autonomia. Per chi ha a che fare con sociologia dei media digitali, c’è davvero tanto materiale a disposizione.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here