CONDIVIDI

Due elementi degli anni ’80 che si incrociano, creando una storia che fatichiamo a non definire ‘dell’orrore‘. Superfluo chiedervi se ricordiate o meno Bill Cosby, cantante e attore sin dagli anni ’60 ma divenuto mito in Italia negli 80’s con I Robinson. Vi ricordate invece del Qaalude, la droga di cui aveva ammesso di far uso in quel decennio Jordan Belfort, The Wolf of Wall Street raccontato da Scorsese e impersonato da DiCaprio? Ebbene, veniamo a sapere che Cosby, accusato già da oltre un anno di molestie e numerosi stupri, aveva somministrato ad alcune donne la droga in questione, costringendole dunque ad andare a letto con lui.

La confessione, resa pubblica ieri, risale in realtà al 2005. Qui uno stralcio della deposizione di Cosby.

Ph. Credits: Matt Rourke/AP
Ph. Credits: Matt Rourke/AP

La prima accusa di questo genere nei confronti del 77enne artista risale addirittura al 1982, proveniente dall’ex modella Janice Dickinson: l’imputazione cadde e la Dickinson venne condannata per diffamazione, subendo poi ostracismo per il resto della sua carriera.

Intanto, con la nuova confessione di Cosby, arrivano le reazioni dalla rete, e in particolare da Twitter: spiccano rabbia, delusione ma anche schegge di pungente ironia.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here